L@pAsilo31 accoglie invito di Sanniopage: “Mobilitazione di Libera coinvolga l’intera città”

“La mobilitazione contro le mafie, indetta da Libera con grande coraggio, va sostenuta e diffusa e come diceva l’articolo di Sanniopage di pochi giorni fa deve diventare una scelta di campo su cui l’intera città deve schierarsi”. così L@pAsilo31 in una nota stampa di pochi minuti fa.

“L’esistenza della criminalità organizzata – spiegano – non è un problema circoscritto al Rione Libertà o solo ai quartieri popolari della città. Non bisogna assolutamente cadere nell’errore di equiparare il Rione Libertà alla criminalità. Il Rione Libertà in questi anni è stato il protagonista di interessanti storie di riscatto sociale, esperimenti di partecipazione dal basso e democrazia mai visti prima. La battaglia dei senza casa che  ha svelato l’esistenza di un sistema poco chiaro di tolleranza di alcuni fenomeni e che ha conquistato 52 alloggi di edilizia residenziale pubblica per tutti i cittadini ne è un esempio lampante.

Fare una scelta di campo oggi rispetto all’insistenza della criminalità sul nostro territorio vuol dire schierarsi affinché la città e non un solo rione possano dirsi veramente liberi. La criminalità organizzata investe i propri profitti illeciti, fa affari, costruisce, cementifica, avvia attività imprenditoriali nelle zone alte della città con il beneplacito e spesso con la connivenza dei colletti bianchi, di amministratori, alcuni dei quali non disdegnano nemmeno di andargli a  chiedere il voto.

Rilanciamo Sannioage nel dire che questa mobilitazione riguarda l’intero tessuto cittadino e quindi va diffusa nelle scuole, nell’università, nei luoghi della formazione, deve essere una mobilitazione capillare come capillari sono i tentativi di infiltrazione delle organizzazioni criminali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.