A Villa Margherita si teme il primo focolaio del Sannio. Sindaco di Vitulano vieta accesso ai lavoratori della clinica

Potrebbe essere il primo vero focolaio di covid-19 nella provincia di Benevento.

A Villa Margherita, dove questa mattina è arrivata anche la polizia a presidiare la struttura, potrebbero essere più d’uno i casi positivi al coronavirus.

Si attende in ogni caso la conferma ufficiale dell’Asl di Benevento.

Intanto i primi effetti collaterali il sindaco di Vitulano, comune che conta tra i suoi residenti molti lavoratori di Villa Margheritaha deciso di blindare il paese.

Considerata la gravità della situazione emersa presso la Casa di Cura Villa Margherita di Benevento e i riflessi sul nostro comune dove risiedono più lavoratori di quella struttura ha comunicato poco fa il sindaco Raffaele Scarinzi -, Dato atto che l’articolo 7 del decreto legge del 9 marzo scorso esclude per i sanitari esposti a pazienti COVID-19 la possibilità della quarantena anche se potenzialmente infetti, con sospensione dal lavoro solo per sintomatici o positivi;
Visti gli artt. 50 e 54 del D.Lgs. del 18 agosto 2000 n. 267 (T.U.E.L.)
DISPONE
il divieto di transito e di permanenza sul territorio comunale, se non in regime di quarantena familiare vigilata, per i lavoratori che prestano o hanno prestato servizio nei giorni e nelle settimane scorse presso la struttura di Villa Margherita”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Enable Notifications    OK No thanks