Aggiornamenti in tempo reale: la Russia invade l’Ucraina

Alti funzionari dell’amministrazione hanno affermato che lunedì gli Stati Uniti avrebbero preso provvedimenti immediati per vietare le transazioni in dollari USA con la Banca centrale russa e bloccare l’intero Fondo di investimento diretto russo, prendendo di mira alcuni dei mezzi più potenti della Russia per mitigare l’impatto delle sanzioni.

Questi passaggi hanno lo scopo di impedire alla Russia di accedere a un “fondo per i giorni di pioggia” su cui i funzionari hanno affermato che Mosca si aspettava di fare affidamento durante l’invasione dell’Ucraina. Invece di utilizzare le riserve per immagazzinare il rublo in calo, la Russia non avrà più accesso al denaro che detiene in dollari USA.

Le nuove e radicali sanzioni imposte a Germania, Francia, Regno Unito, Italia, Canada, Unione Europea e altri paesi arrivano in un momento in cui l’economia russa è in continuo mutamento. Già in caduta libera.

“Non ci sono prove sanzionate dallo stato”, ha detto un funzionario della Casa Bianca. “Il fondo di riserve di guerra di Putin da 630 miliardi di dollari conta solo se puoi usarlo per difendere la sua valuta, in particolare vendendo quelle riserve in cambio dell’acquisto del rublo”.

“Dopo le gesta di oggi non sarà più possibile e la fortezza della Russia si rivelerà come una fiaba”.

In una telefonata con i giornalisti lunedì mattina, un alto funzionario dell’amministrazione ha affermato che la mossa è stata “il culmine di mesi di pianificazione e preparazione attraverso i nostri governi attraverso canali tecnici, diplomatici e politici, anche ai massimi livelli”.

“Eravamo preparati e questo ci ha permesso di agire entro pochi giorni, non settimane o mesi dall’escalation di Putin”, ha detto il funzionario.

“La nostra strategia, in parole povere, è quella di garantire che l’economia russa diminuisca finché il presidente Putin decide di procedere con la sua invasione dell’Ucraina”, ha affermato un secondo alto funzionario dell’amministrazione.

Nel tentativo di mitigare l’impatto delle sanzioni sui consumatori di energia negli Stati Uniti e in Europa, il Tesoro esonererà la maggior parte delle transazioni legate all’energia dalle sanzioni, una parte significativa delle sanzioni.

READ  Le crescenti perdite russe in Ucraina hanno portato a più domande sulla sua prontezza militare

Un funzionario ha descritto le sanzioni in corso come “un violento contraccolpo provocato dalle scelte di Putin e accelerato dalla sua aggressione”.

Le sanzioni bloccano completamente anche il Russian Direct Investment Fund e il suo amministratore delegato, Kirill Dmitriev. I funzionari hanno affermato che erano “simboli della radicata corruzione russa e della diffusione dell’influenza a livello globale”.

Un altro funzionario ha affermato: “Le azioni di oggi sono le azioni più significative intraprese dal Tesoro degli Stati Uniti contro un’economia di queste dimensioni e asset di queste dimensioni”. “Ciò che rende importanti queste risorse non è solo la quantità di risorse o le dimensioni del paese a cui ci rivolgiamo, ma la velocità con cui i nostri partner e alleati hanno lavorato con noi per attuare questa risposta”.

Alla domanda su possibili sanzioni aggiuntive alla Bielorussia, che sembra prepararsi a revocare il proprio ruolo nell’invasione russa dell’Ucraina, un funzionario ha affermato che gli Stati Uniti stanno monitorando gli eventi “con molta attenzione” e che le sanzioni contro la Bielorussia “continueranno a intensificarsi ulteriormente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.