Alfredo Nazzaro aderisce al Campo Progressista di Pisapia. Con lui ex Dem e gli ‘eretici’ del Pd

Alfredo Nazzaro sceglie il “Campo Progressista” di Giuliano Pisapia. Sarà a Roma l’11 marzo prossimo al primo incontro del Movimento dell’ex sindaco di Milano.

Ex ds, della corrente liberale, riformista nel solco che fu del giovane Giorgio Napolitano, per Nazzaro il Pd è stato un passaggio travagliato per via di una rivendicazione autonomista difficile da sostenere nel partito decarianizzato.

Vicinissimo al presidente della Regione Vincenzo De Luca, di cui è uomo di fiducia nel Sannio, Nazzaro ha aderito  a “Campo Progressista”, il nome scelto dall’ex sindaco di Milano per un’alleanza che riunisca le forze di sinistra, quelle capaci di assumersi una responsabilità di governo. Un tentativo per tornare a dire – e fare- cose di sinistra, arginando quella sinistra vendoliana che si condanna a essere minoritaria e che, per dirla con Pisapia, “vive fuori dal mondo”, unendo invece associazioni, liste, pezzi di Sel e di Sinistra Italiana. 

Nazzaro conta di recuperare quei voti di Sinistra espulsi dal Pd sannita, oggi molto sbilanciato al centro, e dei delusi della decarianizzazione del Partito democratico.

Dialogo aperto con Costantino Boffa, che resterebbe, però. per il momento, ai box, visto il ruolo istituzionale di grande responsabilità che ricopre, con i Democratici Progressisti di D’Alema e Bersani, con ex dem come Luigi Scarinzi e Marcellino Aversano, e con gli ‘eretici’ dei circoli Pd di Morcone e Sant’Angelo a Cupolo.

 

 

 

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo, giornalista per vocazione, addetto stampa con il pallino della comunicazione prima di tutto. Dopo aver scritto per varie testate giornalistiche, ha fondato sanniopage.com, per dimostrare che un altro giornalismo è possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.