Annunziata “sconfessa” il Pd decariano: “Sì a coalizione regionale”

Il segretario regionale del Partito democratico, Leo Annunziata, torna a Benevento senza passare per la sede di corso Garibaldi. Non incontra i vertici del PD ufficiale, snobba il deputato Umberto Del Basso De Caro, snobba pure la triade al comando provvisorio Antonella Pepe, Carmine Valentino e il consigliere regionale Mino Mortaruolo e va dritto per la strada che porta a Palazzo Mosti dove ad attenderlo c’era il gruppo consiliare dell’altro Pd, quello composto da Raffaele Del Vecchio, Cosimo Lepore e Francesco De Pierro.

Annunziata, che tessè la tela delle alleanze per le Regionali, quelle che portarono De Luca a stravincere, è venuto a Benevento a “ribadire che compito principale del Partito Democratico è quello di concorrere alla composizione di una coalizione di centrosinistra che impedisca la vittoria delle forze sovraniste” e che “per le prossime elezioni amministrative  di Benevento  il Partito Democratico deve essere impegnato nella costruzione di una coalizione di centrosinistra tra le forze che hanno portato alla vittoria il Presidente De Luca alle ultime elezioni regionali”.

Non lo dice soltanto, ma siccome scripta manent lo cristallizza in un documento inviato alla stampa.

Una presa di posizione netta che arriva  dal numero uno del Pd campano e che di fatto sconfessa la scelta dei vertici del Pd sannita di bypassare la coalizione per candidare Luigi Diego Perifano, per ora sostenuto solo dal PD. Una spallata in piena regola.

Annunziata dice che “c’è ancora tempo per costruire“, invita a compiere “ogni sforzo  affinchè tale coalizione possa essere integrata dal Movimento Cinque Stelle ma assumendo come punto fermo che il candidato sindaco di suddetta coalizione è il leader di Noi Campani, Clemente Mastella.

Così Napoli sconfessa Benevento. Del resto lo aveva già fatto chiedendo il commissariamento della Federazione sannita dopo il tentato “golpe” compiuto da De Caro e dai suoi pretoriani a Molinara. Una vertenza che è ancora sul tavolo romano.

Per Annunziata, “il gruppo consiliare del Partito Democratico a Palazzo Mosti dovrà garantire la naturale conclusione di questa consiliatura, assumendo in consiglio comunale atteggiamenti responsabili e che tengano presente il nuovo quadro politico di riferimento”.
La linea del Partito Democratico campano è servita: sostegno a Mastella in aula consiliare e alle prossime elezioni.  Di fatto un commissariamento soft del Pd sannita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Enable Notifications    OK No thanks