Ato Rifiuti, Ncd salva il Pd. A Giovanna Tozzi la presidenza. Mastella furioso con FI: la Maio nel mirino

Secondo i pronostici più accreditati doveva finire 7 a 5 per Clemente Mastella. Il sindaco di Benevento, del resto, nelle elezioni di secondo livello, può contare sul peso del voto ponderato del Comune capoluogo. Ma alla fine i numeri si sono rivoltati – come spesso succede in politica – all’ultimo momento e l’area Pd-Ncd è riuscita a portare a casa un pareggio.

Nel consiglio dell’Ato Rifiuti siederanno sei amministratori dell’area di centrosinistra+Ncd e sei dell’area Noi Sanniti, Forza Italia e Udc

Per il Pd determinante ancora una volta l’apporto dell’Ncd- Sannio Popolare a guida Luigi Barone che fa eleggere il vicesindaco di San Leucio del Sannio, Giovanna Tozzi. Un risultato che si aggiunge a quello di Francesco Maria Rubano alla Provincia, dove, questione di giorni, e sarà vicepresidente. La Tozzi, fuoriuscita da Forza Italia dopo un aspro scontro con Nunzia De Girolamo e confluita da pochissimo nell’Ncd sarà alla guida dell’Ato Rifiuti della provincia di Benevento. Il regolamento, infatti, prevede che, in caso si parità, debba essere nominato presidente il più giovani tra i componenti del consiglio e la carta d’identità della Tozzi parla chiaro.

Intanto, stando ai rumors delle ultime ore, Mastella ha avviato una verifica sui voti: all’appello mancherebbero all’incirca 500 voti (ponderati) alle sue liste, probabilmente confluiti da Forza Italia verso le liste Pd-Ncd, forse per un regolamento dei conti proprio con il sindaco di Benevento.

Numeri fluttuanti che pare abbiano mandato su tutte le furie Mastella, che non  pare avere alcuna intenzione di reagire allo ‘sgarbo’ con un’alzata di spalle.

Il che potrebbe significare una sola cosa: l’avvio di una verifica in Giunta, dove a saltare potrebbe essere Patrizia Maio, l’assessore in quota Forza Italia più vicina alla De Girolamo. La deputata di Forza Italia, del resto, attraversa una fase di conflittualità con il sindaco di Benevento, acuitasi dopo il benservito a Giorgione, che scivolò su un post considerato ‘razzista’ e, dunque, inopportuno da Mastella. Dopo le Provinciali, in occasione delle quali pure Forza Italia fu falcidiata da Mastella, le elezioni Ato diventano un’altra spina nel fianco della De Girolamo, che oltre a dover ingoiare il rospo della sua ex pupilla Giovanna Tozzi presidente dell’Ambito Rifiuti in quota Ncd, potrebbe vedersi ridotta la rappresentanza in Giunta.

GLI ELETTI: 

Pd- Ncd:

Insogna
Panarese
Fusco
Napoletano
Tozzi
D’Orta

Noi Sanniti- Udc- Forza Italia

Quarantiello
Maturo
Zullo
Golia
Iacovella
Di Cerbo

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo, giornalista per vocazione, addetto stampa con il pallino della comunicazione prima di tutto. Dopo aver scritto per varie testate giornalistiche, ha fondato sanniopage.com, per dimostrare che un altro giornalismo è possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.