Biblioteca comunale, l’assessore Del Prete avrebbe spacciato un attore per il nipote di Nino Taranto. Scoop di Soreca

Potrebbe essere un esilarante scambio di persona, quello andato in scena all’inaugurazione della biblioteca comunale a Palazzo Paolo V. Mastella e l’assessore alla Cultura, Rossella Del Prete, avevano invitato il nipote di Nino Taranto, celebrato con la mostra di Giulio Baffi, ma a quanto sta trapelando in queste ore non si trattava di lui.

A sollevare il dubbio il seguitissimo blogger Valentino Soreca che pochi minuti fa ha raccontato così i fatti su Facebook: “A Benevento inaugurata la Biblioteca Comunale
L’intero evento (voluto dal Sindaco e curato ed organizzato dall’assessore alla Pubblica Istruzione Rossella Del Prete) è stato anche l’occasione per riscoprire la mostra di Giulio Baffi (“Vernissage d’Attore”) dedicata a Nino Taranto, recuperata dopo anni di abbandono. 
Presente in città il nipote dell’attore, l’omonimo Nino Taranto, anche lui artista comico, che si è anche esibito con il monologo “La mia Donna è differente”. 
Il Comune di Benevento (mai come questa volta) ha inviato comunicati stampa anche alla rete nazionale che ne ha riportato ampiamente la notizia.

Ora la suspence: Era davvero il nipote di Nino Taranto o abbiamo fatto una figura di merda Nazionale(?)
** Arriverà un “Tapiro grigio” accompagnato dalla scena della “Fontana di Trevi”(?) 
Dove, giusto per ricordarlo, “Nino Taranto” si spacciava per ciò che non era(!)”.

Soreca lascia aperto l’interrogativo e invita Striscia la Notizia a sciogliere l’arcano, ma da fonti ufficiali da noi raggiunte, c’è motivo di credere che le cose stiano esattamente come Soreca lascia intendere. L’ospite dell’assessore Del Prete, che si è finanche esibito nel monologo La mia Donna è differente, non sarebbe il nipote del grande attore Nino Taranto. La Fondazione Nino Taranto, in un primo momento coinvolta nell’iniziativa, avrebbe, nei giorni immediatamente successivi all’evento, chiesto alle redazioni delle testate giornalistiche di rimuovere la notizia, negando il coinvolgimento diretto e smentendo la presenza del nipote del grande attore.  

Eppure nel comunicato stampa del Comune di Benevento si annunciava così l’evento: “L’assessore Del Prete comunica, inoltre, che domani, 19 dicembre, alle ore 18 saranno inaugurati la Biblioteca Comunale e lo spazio didattico “Longobardo” allestito al V piano di Palazzo Paolo V. A seguire sarà presentata la mostra di Giulio Baffi dedicata a Nino Taranto, recuperata dopo anni di abbandono. Per l’occasione sarà presente il nipote dell’attore, l’omonimo Nino Taranto, anche lui artista comico, che, alle ore 19, nel salone delle Conferenze interpreterà il monologo “La mia Donna è differente nell’ambito della rassegna InCanto di Natale”.

Ma l’insolente Soreca insinua oggi il dubbio: era o no la guest star della serata il nipote di Nino Taranto? 

Il presunto scambio di persona, come scrive anche Valentino Soreca su Facebook, rievoca la famosa scena della Fontana di Trevi, in cui Totò si spacciava per il Cavaliere Ufficiale Antonio Trevi, appartenente alla famiglia proprietaria della fontana, mentre Nino Taranto era il ragionier Girolamo Scamorza, produttore cinematografico con un interesse finanziario per la fontana, insieme riescono a vendere al signor Deciocavallo la fontana per 500 lire. 

 

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo, giornalista per vocazione, addetto stampa con il pallino della comunicazione prima di tutto. Dopo aver scritto per varie testate giornalistiche, ha fondato sanniopage.com, per dimostrare che un altro giornalismo è possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.