Bombardamento di Mariupol: prima e dopo le immagini satellitari mostrano la distruzione nella città dell’Ucraina | Russia

L’entità della distruzione inflitta alla città portuale ucraina di Mariupol dalle forze russe è rivelata in nuove immagini satellitari che mostrano condomini distrutti, giardini che esplodono e negozi di alimentari in fiamme.

Apparse accanto alle foto di prima dell’invasione, le fotografie dipingono un quadro cupo dei danni inflitti alla città fino a quel momento assediata, che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha descritto come “L’ultima prova del genocidio ucraino“Dopo l’attentato all’ospedale di maternità.

Il vicesindaco della città, Sergey Orlov, ha detto ai giornalisti che finora erano stati bombardati diversi obiettivi civili, tra cui diverse case residenziali, un ospedale per bambini e maternità, l’edificio principale dei servizi amministrativi e il gigantesco stabilimento metallurgico Avostal della città.

Orloff ha detto che 1.160 persone erano già state uccise e 47 sono state sepolte solo mercoledì. Circa 200.000 persone vogliono uscire dalla città, ma con i corridoi umanitari bombardati, solo dalle 2.000 alle 3.000 persone possono partire un giorno.

La prima foto, scattata dalla società privata Maxar, mostra la massiccia devastazione dei negozi di alimentari e del centro commerciale della città, con entrambi gli edifici dati alle fiamme sotto pesanti bombardamenti.

Questa immagine satellitare fornita da Maxar Technologies mostra negozi di alimentari e centri commerciali a Mariupol, in Ucraina, il 21 giugno 2021 prima dell’invasione russa dell’Ucraina nel febbraio 2022 e mercoledì 9 marzo 2022 dopo l’invasione.

Un’altra immagine rivela danni alle aree residenziali, dove molti residenti vivono senza elettricità, riscaldamento, acqua o comunicazioni per più di una settimana. Alcuni edifici furono completamente distrutti.

Questa serie di immagini satellitari fornite da Maxar Technologies mostra edifici e case a Mariupol, in Ucraina, mercoledì 9 marzo 2022, prima dell’invasione russa dell’Ucraina nel febbraio 2022, a sinistra, e dopo l’invasione, a destra.

Un’altra immagine mostra aree di condomini distrutte, mentre i giardini vicini sembrano essere stati bruciati. Quello che sembra essere un condominio sul bordo sinistro è stato gravemente danneggiato.

Nuove immagini satellitari della società satellitare privata Maxar appaiono prima e dopo Mariupol nell’Ucraina orientale, rivelando l’entità dei danni causati dalle bombe russe pochi giorni dopo l’accerchiamento. Sono stati osservati gravi danni alle infrastrutture civili all’interno e intorno alla città, inclusi condomini, condomini, negozi di alimentari e centri commerciali. La foto sotto è stata scattata il 21 giugno 2021. La foto sopra è stata scattata il 9 marzo 2022.

Un’altra immagine di confronto che mostra i danni ai centri commerciali, con il tetto dell’edificio centrale parzialmente crollato e l’interno esposto.

READ  Undici passeggeri hanno perso in un incendio di un traghetto in Grecia
Un’immagine satellitare che mostra negozi di alimentari e centri commerciali prima dell’invasione russa dell’Ucraina, a Mariupol, Ucraina, 9 marzo 2022. Immagine satellitare © 2022 Maxar

Il peggior bombardamento è avvenuto nella parte occidentale della città, dove la Croce Rossa ha descritto le condizioni della città come “orribili”, mentre il vice primo ministro Irina Vereshchuk ha detto che la situazione è “catastrofica”.

Nella telefonata con i giornalisti, Orlov ha definito l’assedio “puro genocidio”.

Hanno usato aviazione, artiglieria, lanciarazzi multipli, laureati e altri tipi di armi di cui non siamo nemmeno a conoscenza. Questo non è solo tradimento. “È un crimine di guerra e un puro genocidio”, ha detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *