Boris Epstein, ex consigliere per la campagna elettorale di Trump, ha ammesso che il 2020 fa parte di una cospirazione di falsi elettori.

“Ad esempio, hai mai lavorato o supportato in Michigan?” Ari Melber di MSNBC glielo ha chiesto venerdì sera.

“Sì, come ci aspettavamo, ho fatto parte del processo per garantire che ci fossero elettori alternativi quando gli elettori seduti sono stati sfidati e vinti”, ha risposto Epstein dopo essere stato convinto. Gli elettori non sono realmente “elettori alternativi” e “elettori fraudolenti”.

L’avvocato di Trump, Rudy Giuliani, ha poi supervisionato lo sforzo, la CNN ha riferito all’inizio di questa settimana, Secondo tre fonti con conoscenza diretta del progetto. Questi includono aiutare gli elettori pro-Trump ad accedere agli edifici della capitale statale, creare un linguaggio per falsi certificati elettorali da inviare al governo federale e sostituire gli elettori che si sono rifiutati di partecipare alla cospirazione. Ephstein è stato tra coloro che hanno lavorato con Giuliani al Willard Hotel “Command Center” post-elettorale nel tentativo di impedire al Congresso di certificare la vittoria elettorale di Biden il 6 gennaio 2021. Entrambi sono stati saponificati tra più persone Martedì, 6 gennaio, da un comitato ristretto che indaga sull’attacco.

Durante l’intervista di venerdì, Epshteyn ha ripetuto le false accuse sulla frode elettorale.

Ha descritto tutto ciò che ha fatto come legittimo, citando le elezioni presidenziali del 1960 alle Hawaii come un modello per gli elettori “alternativi”. Nelle elezioni presidenziali del 1960, Richard Nixon sconfisse inizialmente John F. Kennedy. Kennedy guidava lo stato con un margine di 141 voti, che era molto inferiore a qualsiasi stato che abbia contestato le elezioni del 2020, ma Nixon ha perso lo stato dopo un riconteggio legale. Questo perché i risultati sono cambiati nello stato dopo che diversi gruppi di elettori hanno mostrato un risultato diverso nel riconteggio.

READ  L'economia cinese ha rallentato alla fine dello scorso anno a causa di problemi immobiliari

“Quindi, Arie, tutto ciò che è stato fatto è stato fatto legalmente dal legislatore Trump, secondo le regole, e sotto la guida di Rudy Giuliani”, ha aggiunto.

Trump e alcuni dei suoi consiglieri chiave hanno promosso pubblicamente il programma “elettorato alternativo” in Pennsylvania, Georgia, Michigan, Arizona, Wisconsin, Nevada e New Mexico.

La scorsa settimana, il procuratore generale del Michigan ha invitato i pubblici ministeri federali ad avviare un’indagine penale su più di una dozzina di repubblicani che hanno presentato false credenziali secondo cui si trattava delle elezioni presidenziali dello stato, nonostante la vittoria di Biden nello stato.

Ha detto Dana Nessel dei Democratici Del caso Su MSNBC: “Secondo la legge statale, penso che tu abbia falsificato un record pubblico, che è un reato di 14 anni, e una contraffazione della legge elettorale è un reato di cinque anni”.

Quando venerdì gli è stato chiesto da Melbourne quanto presto avrebbe testimoniato davanti alla commissione della Camera, Ephstein ha risposto: “Bene, Ari, come si suol dire, vediamo cosa succede”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *