Carburante, Ambrosone: “I gestori comunichino prezzi al Mise”

L’assessore alle Attività Produttive, Luigi Ambrosone, ricorda ai gestori degli impianti di distribuzione carburanti attivi sul territorio comunale l’obbligo di comunicare al ministero dello Sviluppo Economico, i prezzi di vendita dei carburanti, previsto dall’art.51 della Legge n. 99 del 2009.

La comunicazione consente al ministero competente di raccogliere e monitorare i prezzi dei carburanti su scala nazionale e di renderli consultabili in tempo reale, attraverso la pubblicazione su un’apposita piattaforma web.

L’assessore ricorda, in particolare, che l’inadempimento dell’obbligo della comunicazione e/o la comunicazione inesatta, sono puniti con le sanzioni previste dall’art.22 comma 3 del Decreto Legislativo n.114/98 (da euro 516,00 a euro 3.099,00).

La comunicazione dei prezzi deve essere effettuata esclusivamente tramite la piattaforma web accessibile sul sito all’indirizzo https://carburanti.mise.gov.it/OssPrezziSearch, previa registrazione dei gestori e configurazione dell’impianto.

La comunicazione è prevista per ogni tipologia di carburante e per almeno una modalità di servizio e deve essere effettuata immediatamente nel caso di variazioni in aumento del prezzo ed almeno entro l’ottavo giorno, in caso di stabilità o diminuzione dei prezzi.

I carburanti o le modalità di servizio per i quali vengono comunicati i prezzi su base volontaria devono avere la stessa cadenze di aggiornamento di quelli obbligatori.

A seguito della comunicazione, il gestore ha a disposizione, all’interno del sistema una ricevuta in formato pdf attestante l’eseguito adempimento.

Eventuali richieste di assistenza da parte dei gestori devono essere inviate alla casella di posta elettronica appositamente dedicata, ovvero: osservaprezzi@mise.gov.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.