Caso Corona, Zollo: “Continua il mobbing verso il presidente di AltraBenevento”. La denuncia anche all’Anac

“È cominciato questa mattina a Palazzo Mosti un corso di formazione per attività anticorruzione al quale sono stati invitati tutti i dipendenti dell’Ente delle categorie C e D. 
È stato escluso solamente Gabriele Corona, trasferito dagli inizi di dicembre dal Settore Urbanistica all’Ufficio Verbali della Polizia Municipale, per la presunta rotazione del personale prevista dal Piano Anticorruzione”, è la denuncia – inviata anche all’Anac – di Alberto Zollo, Segretario Provinciale CUB-FP

“In realtà – spiega – si è trattato della deportazione di due soli dipendenti, Corona, presidente della associazione Altrabenevento e Luigi Panella, capo della Vigilanza Edilizia, che hanno denunciato abusi e malaffare. La stanza assegnata a Corona presso il settore urbanistica è stata sequestrata dal Dirigente Luigi Basile senza alcuna legittimità ed è ancora chiusa. Al dipendente non è stato consentito di accedere per ritirare effetti personali e neppure sono stati  consegnati gli atti con il quale l’abberrante sequestro è stato disposto ed eseguito.
Intanto, Corona è stato nominato dalla Segretaria Generale  come Referente per la Trasparenza e l’Anticorruzione per il Corpo di Polizia Municipale ma si tratta, evidentemente, solo di una farsa. Infatti egli riceve solo note di sollecito di disposizioni mai consegnate e “Lettere riservate e anonime” regolarmente protocollate ma senza testo e senza mittente.
Il mancato invito al corso di oggi dimostra che si tenta di creare una ridicola  condizione di mobbing per Corona che di certo non funzionerà”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.