Caso Corona, Zollo: “Continua il mobbing verso il presidente di AltraBenevento”. La denuncia anche all’Anac

“È cominciato questa mattina a Palazzo Mosti un corso di formazione per attività anticorruzione al quale sono stati invitati tutti i dipendenti dell’Ente delle categorie C e D. 
È stato escluso solamente Gabriele Corona, trasferito dagli inizi di dicembre dal Settore Urbanistica all’Ufficio Verbali della Polizia Municipale, per la presunta rotazione del personale prevista dal Piano Anticorruzione”, è la denuncia – inviata anche all’Anac – di Alberto Zollo, Segretario Provinciale CUB-FP

“In realtà – spiega – si è trattato della deportazione di due soli dipendenti, Corona, presidente della associazione Altrabenevento e Luigi Panella, capo della Vigilanza Edilizia, che hanno denunciato abusi e malaffare. La stanza assegnata a Corona presso il settore urbanistica è stata sequestrata dal Dirigente Luigi Basile senza alcuna legittimità ed è ancora chiusa. Al dipendente non è stato consentito di accedere per ritirare effetti personali e neppure sono stati  consegnati gli atti con il quale l’abberrante sequestro è stato disposto ed eseguito.
Intanto, Corona è stato nominato dalla Segretaria Generale  come Referente per la Trasparenza e l’Anticorruzione per il Corpo di Polizia Municipale ma si tratta, evidentemente, solo di una farsa. Infatti egli riceve solo note di sollecito di disposizioni mai consegnate e “Lettere riservate e anonime” regolarmente protocollate ma senza testo e senza mittente.
Il mancato invito al corso di oggi dimostra che si tenta di creare una ridicola  condizione di mobbing per Corona che di certo non funzionerà”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.