Caso Villa Margherita, anche il sindaco di Ponte blinda il comune

La paura che a Villa Margherita ci siano più casi di positività al Covid-19 ha innescato una reazione a catena tra i sindaci, nei cui comuni risiedeva qualche lavoratore della struttura.

Dopo il sindaco di Vitulano (leggi qui), anche il sindaco di Ponte, Mario Fusco, chiude il paese a chi ha avuto rapporti con quella struttura.

Si chiede a chiunque sia stato in contatto, negli ultimi 20 giorni, con pazienti o personale attivo presso Villa Margherita ha scritto su Facebook il primo cittadino – di porsi in autoisolamento e quarantena nella propria abitazione e di mettersi immediatamente in contatto con il proprio medico di base e di darne comunicazione al Sindaco”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Enable Notifications    OK No thanks