Chiusura della MLB: progressi compiuti, la lega estende la scadenza autoimposta alle 17:00 ET martedì

Secondo quanto riferito, la Major League Baseball e la MLB Players Association hanno compiuto progressi verso un accordo su un nuovo contratto collettivo che porrebbe fine alla chiusura imposta dal proprietario dopo una sessione di negoziazione della maratona di lunedì che è durata fino alle prime ore del mattino. La MLB aveva originariamente fissato una scadenza lunedì (28 febbraio) per raggiungere un accordo prima di annullare le partite della stagione regolare e posticipare il giorno di apertura del 2022. Tuttavia, la scadenza autoimposta della lega è stata posticipata alle 17:00 ET martedì, Secondo Jeff Bassan di ESPNLe due parti continueranno a parlare per tutta la giornata.

L’MLB e l’MLBPA hanno entrambi trascorso più di 16 ore al Roger Dean Stadium di Jupiter, in Florida, lunedì prima di chiamarli di notte intorno alle 2:30 ET. Poiché sono stati compiuti molti progressi durante le sessioni della maratona mattutina di lunedì/martedì, Ken Rosenthal di The Athletic I rapporti suggeriscono che ci sono stati “progressi evidenti”, ma che “permangono divari significativi in ​​aree chiave”.

La MLB ha iniziato i negoziati lunedì informando la MLBPA che era disposta a saltare le partite per un mese e ha assunto un tono più minaccioso, Secondo Evan Drelish di The Athletic. Diversi rapporti affermavano, diverse ore dopo, che le due parti hanno finito per concordare di coordinare un supplemento esteso a 12 squadre. Tuttavia, è in discussione la questione della soglia per l’imposta sul bilancio competitivo (detta anche tassa sul lusso) – e delle sanzioni per il superamento di tale soglia -. È stato anche riferito che questioni più banali come le limitazioni del trasferimento difensivo facevano parte delle discussioni. In tutto, lunedì ci sono stati 13 incontri faccia a faccia separati tra le due parti presso la struttura di allenamento primaverile. La conclusione è che c’è un briciolo di speranza che la stagione inizi come previsto il 31 marzo, ma c’è ancora molto lavoro da fare martedì quando le parti si incontreranno di nuovo.

READ  Ohio State evita la rimonta in ritardo dopo il grande rally, supera l'Illinois, 86-83

CBS Sports ha fornito un programma di chiusura qui, ma la versione breve è che i proprietari hanno impostato i blocchi quando il precedente CBA è scaduto il 1 dicembre, esattamente tre mesi fa. Non erano obbligati a farlo, ma è stata descritta come una manovra difensiva. Poi la Lega ha aspettato più di sei settimane per fare la sua prima proposta. Da allora le due parti hanno condotto una serie di trattative personali, con alcuni importanti punti critici tra cui una tassa sul credito competitiva; Ripartizione della condivisione dei proventi dei giocatori idonei per la modalità Super Two in giudizio; Il salario minimo periodico.

CBS Sports fornisce aggiornamenti in tempo reale sui negoziati di martedì. Puoi continuare qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.