Città Spettacolo, le hostess: “Vogliamo i soldi”. Giordano: “È la burocrazia, bellezza”

Se pure Pantalone paga, paga sempre in ritardo. I tempi di pagamento della pubblica amministrazione non sono mai quelli di una Ferrari in corsa. Così le hostess di Città Spettacolo e del Cotto e il crudo erano già pronte ad incassare i compensi, ma i conti li hanno dovuto fare con dura legge della burocrazia.

Per evitare che la  polemica diventasse è per scongiurare il rischio di ritrovarsi hostess in assetto da guerra sotto Palazzo Mosti è dovuto intervenire perfino il direttore artistico Renato Giordano: “In merito alle continue richieste di pagamento pervenutemi in particolare da parte delle hostess del Festival ‘Benevento Città Spettacolo’ e della manifestazione ‘Il Crudo e Il Cotto’ – spiega –  tengo a precisare che, ad oggi, nessuno ha percepito il proprio compenso, neanche io. Da Venditti a Rocco Hunt, stiamo tutti ancora aspettando!” 

“Voglio rassicurare che tutti saranno pagati fino all’ultimo centesimo. – ha proseguito – Naturalmente, i tempi dell’amministrazione pubblica sono più lunghi. Si pensi che chi ha lavorato a manifestazioni passate è riuscito ad avere un acconto dopo circa due anni. Noi cercheremo di far in modo che non siano questi i tempi di attesa, ma soli due mesi sono troppo pochi per pretendere una retribuzione perché la burocrazia nazionale purtroppo non lo consente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Enable Notifications    OK No thanks