Collegamenti, la testimonianza di Consales: “Ha ragione Mastella, vergognoso stato di abbandono. Il 18 aprile aderirò alla protesta”

Alessandro Consales, ex consigliere comunale, interviene con una sua testimonianza sulla denuncia del sindaco Mastella sullo stato in cui versano i collegamenti viari e ferroviari nella provincia di Benevento. Un duro attacco, quello di  Mastella, che sottoponeva sia al presidente della Regione De Luca che al presidente dell’Anas.

“Ho letto con piacere la lettera di protesta del Sindaco Mastella per lo stato di vergognoso  abbandono in cui versano i collegamenti con Roma e Napoli – scrive oggi Consales –  Ho più volte evidenziato che  tali condizioni allontanano sempre di più da Benevento che, giorno dopo giorno,  perde visitatori e anche studenti universitari. E’ diventato veramente estenuante e mortificante raggiungere Benevento: tempi troppo lunghi e percorso faticoso. Proprio ieri mi sono imbattuto in questi  disservizi.

Sono andato a Napoli, scegliendo il treno. L’ho sempre ritenuto più agevole rispetto all’auto, specialmente per chi giovane non lo è più. E’ stata però una giornata  allucinante perché mentre aspettavo in stazione di partire per Napoli, mi sono visto cancellare il treno e quindi ho dovuto raggiungere il capoluogo  con un autobus sostitutivo  che ha attraversato tutti i paesi fino a Napoli. Così anche al ritorno con l’aggravante che l’autobus era stracolmo, scomodissimo. Leggere che le Istituzioni si cominciano a muovere mi fa piacere e condivido in pieno la manifestazione organizzata dal Sindaco Mastella per martedì 18 Aprile.

Io quel giorno ci sarò e sarebbe opportuno, anzi doveroso, che i rappresentanti di tutte le Istituzioni  e nelle Istituzioni a livello locale e a livello nazionale, partecipassero, al di la delle proprie posizioni politiche.

Maroni- governatore della Lombardia- docet. E sarebbe opportuno che  anche i cittadini partecipassero. Bisogna  dare forza a questa azione di protesta oltre che di solidarietà nei confronti dei pendolari. E’ in gioco la nostra storia, la nostra dignità, il futuro della nostra città. E’ opportuno ricordare a chi ci vuole relegati nell’angolino che Benevento da trenta anni sta aspettando  che si mantengano gli impegni  assunti, quando fu deciso di deviare l’autostrada del Sole.

E mi riferisco al raddoppio della Benevento –Telese –Caianello, una telenovela cominciata trenta/quaranta anni fa, che non finisce mai  e al collegamento veloce con Napoli. La smettessero di venirci a prendere in giro con la inaugurazione posticcia di un “nuovo” treno che peraltro ha le “ ruote sgonfie” Quel Treno non basta. Bisogna fare molto di più  per recuperare dalle offese ricevute”.

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.