Con l’aumento del numero di casi di COVID-19, Apple chiude i suoi negozi a New York City

La società Apple. Il logo è apparso nella hall del principale Apple Store di New York City il 18 gennaio 2011. REUTERS / Mike Segar / File Photo

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a Reuters.com

27 dicembre (Reuters) – Apple Inc (AAPL.O) Lunedì 12 negozi al dettaglio a New York City hanno chiuso a causa di un aumento dei casi di Covit-19 mentre la variante Omigron si è diffusa negli Stati Uniti.

Un portavoce di Apple ha affermato che i clienti possono ritirare gli ordini online nei negozi.

I negozi chiusi includono negozi sulla Fifth Avenue, Grand Central e Soho.

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a Reuters.com

All’inizio di questo mese, Apple ha annunciato di aver chiuso temporaneamente tre negozi negli Stati Uniti e in Canada a seguito di un aumento dei casi di Covid-19 e di un aumento dell’esposizione tra i dipendenti dei negozi.https://reut.rs/3mB1Fgy)

Per lo stesso motivo, Apple ha ordinato a tutti i suoi clienti e dipendenti di indossare maschere nei suoi negozi al dettaglio negli Stati Uniti.

A livello globale, le preoccupazioni sulla variante Omigron hanno spinto le principali aziende a inasprire le proprie normative.

Un numero crescente di casi è stato rimesso in atto dalla Corte d’appello degli Stati Uniti all’inizio di questo mese, riaffermando l’ordinanza nazionale sull’immunizzazione o sui test per le grandi imprese COVID-19, che comprende 80 milioni di lavoratori statunitensi. Gli oppositori della mossa si sono precipitati alla Corte suprema per intervenire. (https://reut.rs/3esfA3Y)

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Rapporto di Chavi Mehta e Don Similevsky a Bangalore; Montaggio di Maju Samuel

READ  Mantieni le azioni volatili, forti guadagni settimanali

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *