Consegne a domicilio, De Luca pronto al via libera

La Regione Campania lavora all’organizzazione della Fase 2, quella che, secondo il piano del Governo, dovrebbe partire il 4 maggio.
Ieri, l’incontro con i costruttori, ha portato ad una prima definizione dei protocolli di sicurezza: gli imprenditori vogliono partire subito, dopo oltre un mese di arresto delle attività.
Ma De Luca ieri si sarebbe anche convinto della necessità di far ripartire le consegne a domicilio di pizze e piatti pronti.
Il pressing degli ultimi giorni ha aperto alla possibilità di riattivare il cibo da asporto in Campania, tra le poche regioni ad aver imposto uno stop senza se e senza ma.
Con la data del 4 maggio che incombe il Governatore è pronto ad allentare i vincoli, anche se si sta riflettendo sulle misure che possano garantire sicurezza nelle cucine e nei laboratori, ma anche nella consegna.
Intanto, già la settimana prossima De Luca potrebbe dare l’ok alla riapertura di cartolerie e librerie, già disposta dal Governo nazionale ma bloccata in Campania.
Il presidente della Regione ha scelto dal primo momento la strada del massimo rigore, per contenere il più possibile i contagi, una scelta che finora gli ha dato ragione.
Ieri in Campania si contavano 64 contagi e 8 decessi. I positivi finora sono stati 3951, 286 le persone decedute e 442 quelle guarite. Complessivamente sono stati effettuati 43.697 tamponi, 2.401 solo nella giornata di ieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Enable Notifications    OK No thanks