Contrasto corruzione, Abbate tra i pochi politici ad aderire a “Riparte il futuro”

 

Giulia Abbate, candidata Pd al Senato nel collegio uninominale Benevento-Santa Maria Capua Vetere è tra i pochissimi politici in Italia ad aver aderito alla campagna “Riparte il futuro” promossa da un’organizzazione no-profit indipendente che ha l’obiettivo di raccogliere e sviluppare varie iniziative per la lotta alla corruzione in Italia e all’estero chiedendo ai candidati alle elezioni un impegno a battersi per una legge sulle candidature trasparenti.
Sul sito riparteilfuturo.it, dunque, attualmente tra i curricula trasparenti è possibile consultare anche quello di Giulia Abbate che ha sottoscritto i cinque impegni di trasparenza indicando la situazione patrimoniale, l’assenza di finanziamenti di partito per la propria campagna elettorale, l’assenza di carichi pendenti, condanne o capi d’imputazione, l’assenza di conflitti d’interessi e il proprio impiego lavorativo.
“La trasparenza è uno degli impegni principali che la politica deve prendere con i cittadini – ha commentato Giulia Abbate – Gli elettori hanno il diritto di conoscere a chi affidano il proprio voto e chi li rappresenterà in Parlamento: è un patto di fiducia che ho voluto stipulare attraverso la sottoscrizione di “Riparte il futuro”, un’organizzazione che vuole prevenire e contrastare la corruzione attraverso il cambiamento legislativo, per il bene comune”.  
Fondata nel gennaio 2013 con il supporto di Libera e Gruppo Abele, Riparte il futuro è un’organizzazione non-profit indipendente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Enable Notifications    OK No thanks