Convegno per il Sì al Conservatorio, i 5 Stelle alla Meglio “Grave tentativo di condizionare studenti”

Anche una sala fa la differenza. In una battaglia referendaria senza esclusioni di colpi, pure il luogo in cui tenere un dibattito sul Sì o No al referendum del 4 dicembre finisce nell’agone politico.

Così i 5 Stelle contestano ai vertici del Conservatorio di Musica Nicola Sala di aver permesso che si tenesse un incontro politico sul Sì e scrivono al presidente dell’Istituto,  Caterina Meglio. 

“Il M5S di Benevento – scrivono Nicola Sguera e Marianna Farese –  vorrebbe sapere a che titolo è stata concessa la sala Bonazzi della illustre istituzione che Lei presiede per una manifestazione del Comitato del Sì di cui abbiamo saputo dalle cronache cittadine.

Appare quanto mai anomalo – spiegano – che un’istituzione dello Stato venga messa (ipotizziamo per altro a titolo gratuito) al servizio di una manifestazione “di parte”, con il rischio aggiuntivo di comunicare agli allievi del Conservatorio stesso la percezione che l’istituzione sia schierata nella battaglia referendaria e, dunque, il rischio di condizionarne pesantemente l’orientamento”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.