Corona ‘incastra’ Mastella e rende noto l’sms di solidarietà del sindaco: “Provvedimenti contro di te ridicoli e antistorici”

Così parlò Mastella. Questa volta Gabriele Corona interviene in prima persona. Dopo le verifiche che il sindaco Mastella ha dato mandato di avviare e dopo la ‘solidarietà’ espressa da Del Basso De Caro, il presidente di Altrabenevento chiarisce alcuni punti della questione e rende noto il testo dell’sms di solidarietà che proprio Mastella gli inviò il 18 giugno 2016, dopo la contestazione di addebito mossagli dall’allora dirigente Angelo Mancini. 

“Il sindaco Clemente Mastella – spiega Corona – il 5 luglio con una nota alla stampa ha ufficialmente comunicato di “aver dato mandato al segretario generale Francesco Belmonte di accertare se il comportamento di aperto contrasto con l’Amministrazione comunale ripetutamente assunto dal dipendente comunale Gabriele Corona sia conforme ai doveri di ufficio del medesimo”. 

Sabato scorso il sottosegretario Umberto Del Basso De Caro ha inteso esprimermi la sua solidarietà considerando grave ed antidemocratico il comportamento dell’ex Ministro della Giustizia., aggiungendo che con le amministrazioni di centro sinistra fatti del genere non si son mai verificati.
Questa mattina, il sindaco Mastella, sempre a mezzo stampa ha precisato che anche l’amministrazione guidata da Fausto Pepe circa un anno fa “avviò l’iter per comminare un provvedimento disciplinare ai danni del dipendente Corona per comportamenti lesivi dell’immagine dell’Amministrazione Comunale’”.

Per completezza di informazione devo precisare che il 17 giugno del 2016, su richiesta dell’allora dirigente Angelo Mancini, mi fu notificata una contestazione di addebito per le critiche che avevo espresso al servizio di mensa scolastica come presidente di Altrabenevento. 

Il giorno dopo ricevetti, tra i messaggi di solidarietà, anche un SMS dell’allora candidato sindaco Clemente Mastella, inoltrato attraverso la sua segreteria: 
Ecco il testo: “Spesso ci siamo trovati su posizioni distinte non certo sulla questione mensa dove il lavoro di approfondimento ha permesso di far venire a galla sia le problematiche che le possibili soluzioni. Questo provvedimento a tuo carico lo trovo francamente ridicolo e antistorico al di là di qualunque concomitanza elettorale ti inoltro la mia solidarietà e vicinanza.”

Quel procedimento disciplinare è decaduto per decorrenza dei termini perché non sono mai stato sentito per esprimere le mie considerazioni difensive. 
Aspetto adesso di leggere l’eventuale contestazione richiesta dal sindaco al segretario generale, per le critiche che ho rivolto all’amministrazione sempre come presidente di Altrabenevento”. 

 

 

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo, giornalista per vocazione, addetto stampa con il pallino della comunicazione prima di tutto. Dopo aver scritto per varie testate giornalistiche, ha fondato sanniopage.com, per dimostrare che un altro giornalismo è possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.