Crisi di nervi alla Camera di Commercio: in tilt per il finanziamento di Sannio Terra di Falanghina

Crisi di nervi alla Camera di Commercio durante la conferenza stampa di Sannio Terra di Falanghina. Doveva essere un’occasione di promozione territoriale si è trasformata in una sceneggiata isterica.

I relatori sono, inopitamente, scivolati sull’importo del finanziamento come su una buccia di banana lasciata sul marciapiede, esibendo un’imbarazzante ed inspiegabile reticenza, mentre avrebbero dovuto promuovere il miglior frutto del Sannio, la Falanghina.

All’ente camerale si presentava il protocollo di intesa  con i  Comuni di Bonea e di Sant’Agata dei Goti, per una serie di eventi collegati  al progetto Sannio Terra di Falanghina.

Al tavolo, Aurelio Grasso, vicepresidente della Camera di Commercio, Giampietro Roviezzo, Sindaco di Bonea, Giovannina Piccoli, Sindaco di Sant’Agata dei Goti, il segretario generale Roberto Pietrantoni e il food blogger e commercialista Antonio Medici.

Dopo la presentazione “in linea di massimo” (sic!) delle iniziative di promozione, che si svolgeranno nell’arco di due giorni a dicembre, nei due comuni, alla nostra domanda sull’importo del finanziamento, il vicepresidente della Camera di Commercio, ente finanziatore, andava in tilt, inciampando in ‘reticenti’ interiezioni “uh, ah, mah, eh, ehm”.

A quel punto, gonfiava il petto il segretario generale dell’ente Pietrantoni che alzava i toni, rivelando tra una gestualità invadente e un tono di voce esasperato la cifra del finanziamento: 25 mila euro.

Una rivelazione che provocava in Pietrantoni un atteggiamento da bulli da III C e un interrogatorio da Gestapo, chiedendoci nome e cognome ed eventuali referenze.

Sollecitato a presentarsi, si qualificava come il segretario generale venuto da Macerata, mentre alla nostra più che legittima domanda rispondeva che avremmo potuto trovare i dettagli sulla delibera. Quando gli opponevamo  la mancata trasparenza del sito internet della Camera di Commercio, ci rispondeva dai corridoi da dove continua a ululare, accompagnato sotto braccio dal vicepresidente che provava a tranquillizzarlo.

LE VERIFICHE SUL SITO

Lasciando la Camera di Commercio, torniamo a fare il nostro mestiere e verifichiamo che sul sito, alla sezione Albo camerale, non sono pubblicati atti né provvedimenti. Ci spostiamo alla sezione Trasparenza, ma la situazione non cambia.

Il presidente Antonio Campese da noi contattato risponde che “le delibere vengono pubblicate per 7 giorni come prevede la legge”.

Cerchiato il periodo di aggiornamento Delibere nella Sezione Albo Camerale. 

Ma se questo è possibile nella sezione Albo Camerale, alla sezione Trasparenza, secondo le disposizioni Anac, gli enti dovrebbero essere pubblicare i provvedimenti in modo permanente. E invece proprio la sezione Trasparenza risulta aggiornata ad aprile 2019.

 

Sempre il presidente Campese, prima dichiara che la delibera è stata “sicuramente” pubblicata da Valisannio, poi alla nostra obiezione risponde che “l’importo del finanziamento è di 25 mila euro, ma ancora non sono stati definiti né costi né contratti, ma il Valisannio ha l’obbligo di pubblicare gli incarichi una volta assegnati”. Quindi, delle due l’una o la delibera non esiste ancora o non è pubblica. Eppure il segretario ci aveva urlato contro di “dire falsità” sulla mancata trasparenza del sito Camerale.

Insomma, tanta agitazione per nulla, o meglio, tanta isteria per nulla. Alla Camera di Commercio è andata in scena una crisi di nervi mentre si presentavano iniziative legate alla valorizzazione della Falanghina, che avrebbe sì meritato la scena.

Ma chi è Roberto Pietrantoni, il neo segretario generale della Camera di Commercio?lo

Già Segretario Generale della Camera di Commercio Chieti- Pescara, nonché commissario ad acta per la costituzione dell’ente unico e già direttore del Centro Estero della CCIAA d’Abruzzo, Pietrantoni viene improvvisamente interessato da un provvedimento di licenziamento. Il 19 giugno 2018 il Presidente della CCIAA di Chieti Pescara delibera che  “tutti gli incarichi ricoperti dal dott. Pierantoni debbono intendersi cessati dalla data del 21 dicembre 2017” , nomina Segretario Generale Facente Funzioni  la dottoressa Pagliaricci  e dichiara “risolto il rapporto di lavoro con il dott. Pierantoni per cui non sussiste più nessuna ragione che giustifichi la sua presenza nelle sedi dell’Ente”.

Da poche settimane è segretario generale della Camera di commercio di Benevento, che dopo Coppola (storico dirigente dell’ente) brucia un dirigente dietro l’altro. Si vocifera che anche Pietrantoni sia in uscita

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo, giornalista per vocazione, addetto stampa con il pallino della comunicazione prima di tutto. Dopo aver scritto per varie testate giornalistiche, ha fondato sanniopage.com, per dimostrare che un altro giornalismo è possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.