Data Provinciali, Di Maria: “Solo un qui pro quo”. Valentino aveva chiesto il rinvio

Un qui pro quo sulle date delle elezioni per il rinnovo del Consiglio provinciale: dopo il balletto dei giorni precedenti finito sui giornali, oggi il presidente Antonio Di Maria aveva fissato per il 3 marzo le provinciali. Su sanniopage era subito rimbalzata la concomitanza della tornata elettorale con le primarie del Pd.

Carmine Valentino, segretario provinciale del Partito democratico, ha inviato con pec una richiesta di rinvio delle elezioni provinciali a Di Maria. 

“Le rappresento le difficoltà che la data del 3 marzo comporterebbe per il Partito Democratico sannita – ha scritto Valentino -. E’ noto che il Pd, sia nazionale che regionale, abbia da tempo fissato nella medesima giornata del 3 marzo le primarie  per il rinnovo dei propri organismi dirigenti. Trattandosi di un appuntamento che vede attivamente impegnati oltre agli iscritti e ai cittadini elettori anche molti amministratori sanniti – ha aggiunto il segretario dei dem  –  faccio appello al senso di responsabilità e al rispetto della partecipazione democratica che la contraddistingue chiedendole di differire la data delle elezioni per il rinnovo del Consiglio provinciale“.

Di Maria ha subito rinviato al 10 marzo le elezioni provinciali. “Non avevo colto la coincidenza con l’appuntamento elettorale del Pd, Non mi occupo di partiti, pensi che non ho mai avuto una tessera di partito- ci ha dichiarato -. L’ho appreso leggendo sanniopage, non ho esitato a rinviare la data delle Provinciali, prima ancora di leggere la Pec del segretario provinciale del Pd”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.