Del Basso De Caro: “Io contro De Luca? Sarò il più deluchiano di tutti”

C’è voluta la sollecitazione dei giornalisti per tirar fuori dai denti ad Umberto Del Basso De Caro parole nette sulle vicende politiche che stanno segnando il Partito democratico, in vista di due appuntamenti importanti, come le Provinciali e le Primarie. 

Provinciali

“Il Pd ha presentato una sola lista – ha detto chiaro e tondo De Caro -,  le altre sono civiche. Le liste le approvano gli organismi di partito, e la lista non pd non è stata mai portata davanti agli organismi.  Vi dirò di più: da parte nostra non c’è stato alcun tentativo di prevaricazione, avevamo offerto spazi nella lista Pd, che per noi doveva essere unitaria. Non facevamo neppure questione di proporzioni. Dunque, sia chiaro: a sfasciare l’unità è chi la respinge.  Non c’è  perciò un problema interno ma esterno al Pd”.

Il deputato ed ex sottosegretario alle Infrastrutture pare, almeno per il momento, escludere la strada senza ritorno di un provvedimento disciplinare per i ‘secessionisti‘, l’area capitanata da Raffaele Del Vecchio che per le provinciali ha allestito una lista piena zeppa di amministratori dem, ma alternativa al Pd.

Probiviri? I problemi politici non si risolvono davanti ai probiviri”, chiarisce De Caro. Che poi fa sapere a nuora perché suocera intenda: “Carmine Valentino sarà segretario provinciale fino al 29 ottobre del 2021″.

Il rapporto controverso con il Governatore De Luca

Ma insomma De Luca è un simulacro, è la madonna di Pompei? “, sbotta Del Basso De Caro, provocato sul suo rapporto con il presidente della Regione.

“Nessuno in questa provincia – aggiunge – ha portato più voti di me, ricordo che Mortaruolo ottenne 15 mila preferenze. Ma resta il fatto che io non sono per il pensiero unico, ma sono plurale. Non sono contro De Luca, ma sostengo l’autonomia del partito rispetto alle istituzioni.  Quando verrà il momento delle candidature alla Regione – chiarisce l’ex sottosegretario – sarò il più deluchiano di tutti. Perché chi in questi anni parlava contro De Luca da dietro la siepe, se avrà qualcosa da dire sulla sua candidatura dovrà dirlo mettendoci la faccia questa volta. Io lo dico pubblicamente fin da ora: sarò sostenitore di De Luca fino all’estremo. Se volessimo accedere ai riti della prima Repubblica e se il problema fosse individuale, raggiungerei un accordo con De Luca luca in pochi secondi e lo farei sulla testa degli altri.  Le mezze ali quando la battaglia è frontale spariscono”.

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo, giornalista per vocazione, addetto stampa con il pallino della comunicazione prima di tutto. Dopo aver scritto per varie testate giornalistiche, ha fondato sanniopage.com, per dimostrare che un altro giornalismo è possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.