Deleghe a Puzio, Febbraro (FDI): “Impegno per l’istituzione del Forum Giovani e sostegno all’Incoming”

“Le deleghe che il sindaco Mastella ha affidato al consigliere comunale Antonio Puzio provengono da un lungo iter iniziato quattro anni fa, a scavalco da assessore ad assessore, così che ritroviamo le politiche giovanili separate dalla delega alla programmazione europea, il turismo separato dagli spettacoli e sistema museale, il commercio dallo sviluppo economico, sostegno alle imprese e artigianato. Queste scelte appartengono alla geografia politica interna al Consiglio e alla Giunta Comunale, ci sarà tempo poi per valutare l’opportunità tra la scelta politica e le capacità tecniche dei singoli”, così  Alberto Febbraro, coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia.

“Al consigliere Antonio Puzio – aggiunge – mi sento di dire che vi sono alcune tematiche e linee strategiche, all’interno delle deleghe appena ricevute, per lo sviluppo delle quali non si può più attendere e per cui siamo a disposizione anche per eventuali consigli e apporti esterni, così come avevo auspicato pochi giorni fa.

La città necessita dell’istituzione del Forum comunale dei Giovani, organo di importanza strategica per la partecipazione dei giovani alla vita pubblica ed istituzionale della Città.

La Regione Campania con la L.R. n° 26 dell’8 agosto 2016 ha riconosciuto l‘istituzione dei Forum comunali affinché venisse favorita la partecipazione attiva e il dialogo tra i giovani e con i giovani e le loro rappresentanze, compreso il dialogo intergenerazionale promuovendo progetti nell’ambito delle politiche giovanili.

Con ulteriore Decreto Dirigenziale, la Regione, ha emanato il format procedurale per la realizzazione del Forum comunale dei Giovani, ove è possibile trovare il regolamento per l’istituzione del forum, delibere di giunta e di consiglio e la guida completa ai passaggi istituzionali e procedurali per l’elezione dei componenti del forum e del presidente.

Le associazioni di settore, quali ad esempio Confindustria, Confcommercio e Confesercenti, andrebbero accompagnate nel loro lavoro di sostegno alle imprese.

Alle fiere e borse del turismo (BIT Milano, TTG Rimini WTM di Londra ITB Berlino) le imprese del settore sono lasciate sole, eppure in questo caso non operano solo per interessi legati al profitto aziendale, ma anche per la promozione e lo sviluppo dell’incoming e della promozione turistica e quindi per lo sviluppo del brand locale.

Ad Antonio Puzio, un augurio di buon lavoro, ricordandogli che deleghe e riconoscimenti comportano più oneri che onori”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.