Demolizione palazzo ex Inps, Moretti: “Democrazia calpestata. Sindaco spieghi subito “

“Stentavo a crederci, ma è proprio così.

Mentre questa città è in ginocchio per l’epidemia, per gli effetti drammatici che la quarantena ha sull’economia”, è una lunga reprimenda quella pubblicata su Facebook da Angelo Moretti, leader di Civico22, dopo la notizia pubblicata da Gazzetta di Benevento dell’inizio dei lavori per l’abbattimento del palazzo che ospitava l’INPS.

Mentre in questa città da giorni il Sindaco va in giro prima con le tammorre, poi con la bandiera del Benevento sulla auto con tre persone a bordo, poi urla “mannaggia la miseria dovete stare a casa” come un disperato, poi si fa fotografare sul balcone di casa, poi va a Rete4, urla dal megafono di denunciare chi viene dal Nord….

In questa stessa città in cui è vietato fare jogging da soli per evitare di espandere il virus, nella città in cui oggi, 19 marzo, le pasticcerie sono chiuse a rischio di chiudere per sempre per non aver potuto aprire le saracinesche…

In una nazione in cui i teatri sono chiusi, le scuole faticano a fare lezione a distanza…

In questa città c’è un soggetto che si muove liberamente, senza indugi e senza alcuna paura di essere fermato dai vigili urbani, la Ruspa.

In barba alla nostra democrazia cittadina, dopo che un’interrogazione consiliare proposta dalla consigliera Delia Delli Carri sul futuro del palazzo dell’Inps era stata fatta slittare a data da destinarsi a causa dell’emergenza Coronavirus, assistiamo dai nostri balconi, impotenti, ad un’amministrazione che concede senza alcuna dichiarata ragione di necessità e di urgenza, di procedere all’abbattimento del palazzo Inps di Benevento.

C’è da alzare tutti la voce, la quarantena doverosa non può renderci così impotenti da vedere la nostra democrazia calpestata, il buonsenso mandato al macero ( tutte queste polveri sottili che si stanno sollevando fanno bene al Virus????!!!!), Benevento deve reagire a questa mancanza di democrazia, il Sindaco, l’amministrazione, il Consiglio Comunale devono delle spiegazioni urgenti a questa città.

Noi umani dobbiamo essere ad un metro di distanza per non contaminarci, mentre tutte le polveri che questo abbattimento sta producendo stanno girando libere nella nostra città.
Ora si che c’è da gridare “mannaggia la miseria!”

Leggi l’articolo di @gazzetta di benevento qui 👇🏽

http://www.gazzettabenevento.it/Sito2009/dettagliocomunicato2.php?Id=130062Prosegue l'attività di abbattimento del…

Pubblicato da Gazzetta Benevento su Mercoledì 18 marzo 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.