Depuratore, Altrabenevento: “Mastella mistifica realtà”

LE COMPETENZE PER IL DEPURATORE SONO STATE ASSEGNATE AL COMMISSARIO STRAORDINARIO, ENRICO ROLLE, MA MASTELLA TENTA DI FAR APPROVARE UN FANTOMATICO PROGETTO REDATTO DA UN MISTERIOSO GRUPPO DI PROGETTAZIONE.

ALTRABENEVENTO TRASMETTE IL DOSSIER E I DOCUMENTI SUL SITO CLAMOROSAMENTE SBAGLIATO.

“Il Consiglio dei Ministri con decreto del 26/04/2017 ha nominato il prof. Enrico Rolle Commissario Straordinario Unico per tutte le procedure necessarie per la depurazione dei reflui fognari di tutte le città italiane che finora non si sono dotate di tali opere determinando le multe dell’Unione Europea”, così il coordinamento di Altrabenevento.

“Quindi anche il Comune di Benevento perde tutte le competenze per la realizzazione del contestato depuratore  e relativi collettori fognari che dovranno essere progettati e appaltati dal commissario.

Ieri, però, il sindaco Mastella ha annunciato a mezzo stampa, di aver incontrato il neo Commissario e di aver concordato il testo di una Convenzione per “accelerare” l’iter per la approvazione di un progetto in gran parte già completato.

Siamo curiosi di leggere tale accordo per capire come farà Mastella, sindaco di un comune inadempiente, a commissariare il commissario che è stato nominato proprio per realizzare in breve tempo tali opere. E soprattutto siamo curiosi di sapere a quale progetto si riferisce, redatto da chi e a seguito di quale incarico.

Stamattina Altrabenevento, ha inviato al Commissario Rolle il Dossier Depurazione e tutti gli altri documenti prodotti dal 2009 ad oggi per “contestare le ipotesi di collocazione del depuratore, che difatti si sono rivelate assolutamente non idonee, e per avanzare proposte per risolvere il problema depurazione tenendo conto delle condizioni ambientali e urbanistiche”.

Altrabenevento, dopo aver ricordato che “anche l’iter intrapreso di recente dall’attuale amministrazione è viziato da clamorosi errori soprattutto perchè il sito scelto è interessato dalla presenza di frane ed è sottoposto ad eventi alluvionali”, conclude con la richiesta di un incontro “al fine di fornire gli elementi necessari ad una disamina esaustiva e concreta per la realizzazione del depuratore e dei collettori fognari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Enable Notifications    Ok No thanks