Doppio incontro beneventano per la scrittrice Antonella Cilento Il 22 gennaio sarà ospite del Liceo Artistico Virgilio e della Libreria Masone Alisei

L’associazione culturale Culture e Letture con i Lettori Itineranti Leggere per Leggere e il Liceo Artistico Virgilio di Benevento, in collaborazione con la libreria Masone Alisei e con la Librerietta Pulcetta, hanno organizzato un doppio incontro con l’autrice Antonella Cilento per la presentazione del suo ultimo libro “Non Leggere” edito da Giunti.
In mattinata, alle 11:00, presso l’Aula Magna dell’Istituto Virgilio l’autrice incontrerà gli allievi e le allieve del biennio. L’incontro sarà introdotto dal dirigente scolastico Michele Ruscello e moderato da Elide Apice, vicepresidente di Culture e Letture e responsabile del gruppo di lettura Lettori Itineranti – Leggere per Leggere. All’incontro parteciperanno Edelweiss Bonelli, vicaria dell’Istituto Virgilio e Veronica Russo, docente di lettere che ha guidato i ragazzi nella lettura del testo.
Nel pomeriggio, alle 17:00, Antonella Cilento incontrerà il pubblico alla Libreria Masone Alisei nel corso di un incontro condotto da Elide Apice con gli interventi di Edelweiss Bonelli, Veronica Russo in rappresentanza del Liceo Artistico Virgilio edi Tecla Iervoglino in rappresentanza della Librerietta Pulcetta.
L’incontro sarà animato dalle letture di Alda Parrella.

 

Sinossi

Amore, lettura e pericolose avventure s’intrecciano in un romanzo potente e veloce che insinua un sospetto: forse la vera trasgressione è leggere e scegliere da soli il proprio destino?
“In tutti i Mondi Occidentali la lettura non interessa più: scomparsi editori e giornali, un Decalogo governativo vieta la letteratura. Le lezioni in aula si tengono in video, gli studenti nelle Scuole Riassunto consegnano compiti filmati con il cellulare. È a Napoli, in una di queste scuole, che Help Sommella, sedicenne tatuata e ribelle, stringe amicizia con una nuova e timida compagna, Farenàit Lopez.
Un giorno, Farenàit – che ha una passione per i volti dei morti, doppiamente scandalosa poiché il Decalogo vieta anche di vedere i propri parenti deceduti – ruba una cassa da morto insieme ad Help per spiare un vero cadavere ma, a sorpresa, scoprono che la cassa è piena di romanzi. Con passione crescente iniziano a leggere in segreto, peccato che una gang di giovanissimi camorristi le scopra…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.