Ente Idrico, De Ieso (Ncd): “Determinante il nostro contributo”

“Con l’elezione dei delegati del Comitato esecutivo regionale si compie un altro passo verso l’operatività dell’Ente Idrico Campano, ci avviamo così a scrivere una nuova pagina della gestione del servizio idrico”. È quanto afferma Mauro De Ieso, sindaco di Pago Veiano e membro del Consiglio d’Ambito Distrettuale Calore-Irpino.
“La coalizione formata da Pd ed Ncd – prosegue De Ieso – si conferma maggioranza solida all’interno dell’organismo. Il nostro candidato, il sindaco di Guardia Sanframondi Floriano Panza è stato infatti eletto con il voto di 15 componenti (oltre alla scheda bianca espressa dallo stesso candidato per stile istituzionale) 4 in più del candidato della coalizione alternativa.
Così come si conferma determinante la presenza e il peso politico della nostro gruppo, Ncd-Area Popolare, che rappresento nel Consiglio d’Ambito insieme al sindaco di Contrada Filomena Del Gaizo e che avrà da subito un approccio propositivo nell’Ente.
Rivolgo comunque le congratulazioni e gli auguri di buon lavoro – dichiara il primo cittadino di Pago Veiano – all’amico Floriano Panza, amministratore di grande esperienza che abbiamo sostenuto convintamente e che all’interno del Comitato esecutivo regionale saprà ben rappresentare le ragioni e le esigenze dei nostri territori su funzioni di fondamentale rilevanza per le comunità.
Auguri di buon lavoro che rivolgo anche all’altro membro eletto, il sindaco di Faicchio Nino Lombardi che, a prescindere dagli schieramenti politici, saprà e dovrà costituire una voce per il Sannio nell’Ente”.
Il Sindaco di Pago Veiano infine rinnova il proprio impegno per il miglioramento della gestione del comparto: “Ci attende un compito impegnativo, essendo ancora numerose le problematiche vissute quotidianamente dai nostri territori per il servizio idrico e fognario. Profonderemo quindi ogni sforzo affinché il nuovo sistema di governance con l’Ente Idrico Campano possa risultare più efficiente rispetto al passato e affinché si possano risolvere le criticità che attendono risposte. A tal fine sarà necessaria una fase di programmazione condivisa e attenta a tutte le aree della Provincia; in tal senso – conclude Mauro De Ieso – confermo la piena disponibilità a tutti gli amministratori a recepire le istanze dei propri territori e a portare avanti tali esigenze all’interno del Consiglio d’Ambito”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.