Falling down – Storie di ordinaria follia

Avete presente Michael Douglas quando nel film ‘Un giorno di ordinaria follia’ punta un bazooka contro un operaio per costringerlo ad ammettere che i lavori di manutenzione che bloccavano per l’ennesima volta una strada di Los Angeles non erano affatto necessari? Ecco, quanti Bill fatti a pezzi da una quotidianità esasperante, iniqua, problematica conoscete? Sono sotto lo sguardo di tutti, eppure restano invisibili. Non fanno notizia, passano inosservati anche quando i loro gesti diventano plateali o fanno rumore, rimangono soli davanti alle prove della vita, ai problemi, alle ingiustizie.

Il Bill del film non fa una bella fine, si lascerà uccidere, sotto gli occhi dell’ex moglie e della figlia, da un poliziotto che non aveva compreso che Bill fosse la vittima di un mondo a rovescio, il carnefice, forse, solo di se stesso.

In questa rubrica, proveremo a raccontare storie comuni di falling down, che è poi il titolo originario del film cult di Joel Schumacher.

Quando in quella scena, il bambino che spiega a Bill come usare il bazooka gli chiede qual è il titolo del film che sta girando, pensando di trovarsi nel mezzo di un set cinematografico, l’uomo risponde “Avviso di distruzione“.

Ecco, quanti ‘avvisi di distruzione’ restano inascoltati’ ogni giorno?

Scriveteci e segnalateci le storie di ordinaria follia che vi camminano accanto, proveremo a dargli voce. 

 

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo, giornalista per vocazione, addetto stampa con il pallino della comunicazione prima di tutto. Dopo aver scritto per varie testate giornalistiche, ha fondato sanniopage.com, per dimostrare che un altro giornalismo è possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.