GESESA illumina la storia del Sannio, si comincia con Arco di Traiano e Santa Sofia

Presentato stamani a Palazzo Mosti il progetto “GESESA illumina la storia del Sannio” che, a partire da domani, consentirà nelle ore notturne di fruire, attraverso una nuova prospettiva, i due monumenti simbolo della città di Benevento: l’Arco di Traiano e il complesso di S. Sofia. Il progetto è stato curato e realizzato da Acea Illuminazione Pubblica, società del gruppo Acea.
“Si tratta di un’iniziativa – ha spiegato il sindaco Clemente Mastella – che consentirà di valorizzare ulteriormente l’immagine della nostra città. Per questo ringrazio il presidente di GESESA, Luigi Abbate, e l’amministratore delegato, Piero Ferrari. Tra l’altro, va anche evidenziato che la società mista GESESA è la più virtuosa tra quelle in cui è presente il Comune ed è anche quella che finora mi ha creato meno grattacapi”. Il sindaco ha anche colto l’occasione per invitare i genitori a vigilare maggiormente sui bambini in modo da evitare che provochino danni ai monumenti cittadini.
L’amministratore delegato di GESESA, Piero Ferrari, ha ricordato che il gruppo Acea è da anni impegnato a illuminare i monumenti più belli e significativi di Roma utilizzando la tecnologia dei led: “Una sistema, quest’ultimo, a basso impatto ambientale e che consente una visuale senza ombre. Un elemento particolarmente importante, quest’ultimo, soprattutto in relazione all’Arco di Traiano poiché consentirà di valorizzare la bellezza dei bassorilievi. GESESA, attraverso iniziative come quella che parte domani, testimonia ancora una volta la volontà di contribuire al miglioramento e alla valorizzazione delle bellezze delle città in cui opera”.
Il presidente di GESESA, Luigi Abbate, si è invece soffermato sul valore etico del progetto: “Il messaggio che vogliamo dare è quello della condivisione, di uno sviluppo partecipato, dove la comunità diventa protagonista e vede nel territorio un’occasione di crescita sia economica che sociale. Ragion per cui oggi non raccontiamo solo un progetto di illuminotecnica, ma anche l’inizio di un percorso che un’azienda mista pubblico-priovata vuole intraprendere per stimolare e cooptare le intelligenze, i movimenti, le associazioni presenti sul territorio con un’unica finalità: riappropriarsi della propria identità, della propria storia e del proprio futuro”.
Di qui anche la scelta di puntare sull’educazione ambientale attraverso progetti didattico-educativi con gli istituti scolastici del comuni serviti dall’azienda, il primo dei quali è stato realizzato con l’istituto magistrale G. Guacci” di Benevento.
Il tutto senza trascurare il sociale, tant’è vero che GESESA è la prima azienda amica dell’Unicef del Sannio. Un’intesa che, al termine della presentazione, è stata sancita attraverso la firma di un apposito accordo di collaborazione. Sin dall’inizio del nostro rapporto – ha spiegato il presidente del comitato Unicef di Benevento, Carmen Maffeo – ci ha colpito l’aspetto etico di GESESA e per questo abbiamo condiviso l’idea di un percorso comune che punti a diffondere stili di vita compatibili con l’ambiente e sensibilizzi sempre più le nuove generazioni rispetto ad un uso responsabile dell’acqua”.
L’inaugurazione della nuova illuminazione dell’Arco di Traiano avverrà domani alle ore 17 e, a seguire, si sarà poi quella del complesso monumentale di S. Sofia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.