Giovani a piazza Risorgimento, finisce su Facebook vide riservato: “Gogna social”

L’ultimo giorno di zona gialla ha rovesciato per le strade centinaia di persone. È accaduto in tutta Italia. Anche a Benevento ieri si sono registrati vari episodi di assembramenti e la chiusura, con strascico polemico, del Caffè dell’Orto, locale molto amato dai giovani della città.

Ma è su Facebook che la polemica ha cominciato a montare con la pubblicazione di video che raccontano quanto accaduto ieri sera a piazza Risorgimento, dove alcuni ragazzi hanno fatto risuonare musica ad alto volume.

La diffusione dei video sui social ha scatenato reazioni differenti:  dall’indignazione per i comportamenti irresponsabili dei giovani a quella per chi diffonde su Facebook video che non sono in grado di garantire la privacy di chi era in quel momento sul posto.

Ma è stato il video registrato da qualche telecamera forse a disposizione esclusiva delle Forze dell’Ordine a sollevare i  dubbi maggiori e a far gridare alla gogna Social.

Pubblicato da Gennaro Del Piano, noto operatore culturale della città ed esponente di Civico22, movimento politico che fa capo Angelo Moretti, sul gruppo Si discute del centro storico di cui è amministratore, il video registra l’intervento della Polizia di Stato a piazza Risorgimento, si vedono giovani che si allontanano all’arrivo delle Volanti.

Dalle immagini potrebbe sembrare che il video sia stato ripreso con un cellulare da qualcuno che in quel momento si trovava nella centrale di controllo. Sul lato sinistro del monitor si leggono i nomi di file “terrorismo”, “tangenziale”, “via Flora”, etc.

Lo stesso Del Piano spiega nei commenti che “non c’è un link al video” ma che è disponibile alla visione solo sul suo profilo Facebook.

Dettagli che farebbero pensare alla natura riservata del video, evidentemente registrato per finalità di ordine pubblico, non per un utilizzo pubblico sui social.

Da qualche ora, invece, quel video  circola su Facebook e più d’uno comincia a chiedersi se la sua pubblicazione sia legale e se rispetti il principio della riservatezza.

 

 

 

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo, giornalista per vocazione, addetto stampa con il pallino della comunicazione prima di tutto. Dopo aver scritto per varie testate giornalistiche, ha fondato sanniopage.com, per dimostrare che un altro giornalismo è possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Enable Notifications    OK No thanks