I soldati salvano un ragazzo intrappolato in un pozzo in Marocco per diversi giorni

video

Il lettore video è caricato
Ryan, un bambino di 5 anni, è rimasto intrappolato per tre giorni sotto un pozzo profondo 100 piedi nel nord del Marocco.debitodebito…Mosa’Ab Elshamy / Associated Press

Sabato notte un bambino di 5 anni è stato estratto dalle profondità di un pozzo di 100 piedi nel nord del Marocco, ponendo fine a un’emozionante operazione di salvataggio di quattro giorni che ha trasformato il popolo marocchino e molti in tutto il Nord Africa.

Da martedì pomeriggio, un ragazzo di nome Ryan è rimasto intrappolato in un pozzo vicino alla sua casa nel piccolo villaggio di Igrane, a 60 miglia dalla città di Cefs, dalle mura blu.

La sua salute non è stata immediatamente nota. I suoi genitori sembravano stanchi ma tranquilli quando è stato portato fuori su una barella e caricato su un’ambulanza in attesa. È stato trasferito su un elicottero in attesa sul posto per portarlo in un ospedale di una grande città.

I soccorritori hanno lavorato giorno e notte per estrarre il ragazzo, prima scavando nel pozzo e poi – temendo che le sue pareti crollassero su di lui – spianando un grande fossato dal lato del pozzo e poi scavando un tunnel orizzontale per raggiungerlo. .

L’operazione è stata tecnica e pericolosa fino all’ultimo minuto poiché gli operai hanno cercato di farlo uscire dal tunnel che collegava bene la nuova spina dorsale, senza innescare un crollo.

Il video della scena di venerdì sera mostrava i soccorritori che perforavano manualmente Ryan di lato, il loro lavoro bruciava con i fari e le preghiere e gli applausi sono esplosi dal pubblico riunito.

Alcuni visitatori si sono seduti in giro alla ricerca di una soluzione alla crisi o hanno trascorso la notte sotto gli alberi vicini. La famiglia di Ryan ha creato il couscous, un piatto tradizionale marocchino, e lo ha servito alla folla. Altri distribuivano pane e cachi.

READ  40 La migliore mobili bagno doppio lavabo del 2022 - Non acquistare una mobili bagno doppio lavabo finché non leggi QUESTO!

All’inizio della giornata, i soccorritori sono stati in grado di inviare ossigeno e acqua a Ryan, secondo la Magreb Arab Press, gestita dallo stato, ma è rimasto calmo: Brevi video del ragazzo Condiviso sui social, sembrava tremare leggermente. Tuttavia, le sue immagini in movimento hanno dato un barlume di speranza.

Non è certo se sia vivo fino a quando le squadre di soccorso non abbassano la telecamera con una corda per monitorarlo.

“Tutti stanno facendo del loro meglio in modo che possa uscirne vivo e prenderlo tra le nostre braccia alla fine della giornata”, ha detto il padre di Ryan alla pubblicazione locale Le360 all’inizio di questa settimana. “Ma non posso nasconderti che sua madre ed io siamo depressi e molto preoccupati”.

Ha detto che stava lavorando per riparare un suo pozzo ed è caduto dentro mentre Ryan stava giocando. Ma inizialmente, non si rese conto di dove fosse andato il ragazzo e lo cercò per diverse ore prima di scoprirlo.

I soccorritori, i geometri e il personale municipale della Royal Gendermary sono stati coinvolti nell’operazione di salvataggio. Anche l’alpinismo locale e l’associazione rupestre hanno aiutato, secondo i notiziari locali.

Il piccolo villaggio è stato inondato da un numero senza precedenti di giornalisti, molti dei quali hanno trasmesso filmati live di bulldozer che scavavano sotto i riflettori per decine di migliaia di visitatori.

Cinque bulldozer sono stati in grado di raggiungere una profondità di quasi 100 piedi entro mezzogiorno di venerdì, ma i soccorritori hanno quindi dovuto spostare il tunnel orizzontalmente verso Ryan, scavando manualmente circa 18,5 piedi. La pioggia e la roccia dura sulla strada per gli scavatori hanno complicato lo sforzo.

READ  40 La migliore fortnum mason del 2022 - Non acquistare una fortnum mason finché non leggi QUESTO!

Mentre il popolo marocchino aspettava con ansia, l’hashtag #SaveRayan è diventato virale su Twitter. Venerdì, l’hashtag era di tendenza in Marocco e nella vicina Algeria e persino in Francia, che ha il numero più alto di immigrati marocchini.

“Sono rimasto scioccato quando mi hanno detto che era nel pozzo. Prego Allah di riportarlo vivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.