Il ballerino e coreografo Hektor Buddla ospite del Centro Studi Carmen Castiello

Hektor Buddla è un danzatore e coreografo tra i più apprezzati in Italia. Nato nel 1982 a Tirana, in Albania, la sua è anche una bella storia di integrazione.

Ai nostri microfoni dice che “Ho finito nel 2001 l’accademia di danza a Tirana e subito dopo sono venuto in Italia e ho cominciato subito a lavorare. Ho potuto collaborare con i più grandi coreografi italiani, sono stato fortunato.

Hektor  comincia a danzare nel Balletto di Roma dove ricopre ruoli da primo ballerino in coreografie di Monteverde, Zullo e Bigonzetti. Nel 2005 partecipa all’evento “La Notte Bianca” in Campidoglio a Roma ricoprendo il ruolo di Mercuzio in un estratto da Romeo e Giulietta di Amedeo Amodio al fianco di Roberto Bolle ed Alessandra Ferri. Sempre nel 2005 balla, come primo ballerino, al Teatro Massimo di Palermo nello Schiaccianoci di Amodio. Nel 2007 è invitato, in qualità di primo ballerino, al Teatro di Verona per il Romeo e Giulietta di Amedeo Amodio. Entra in Aterballetto nell’agosto 2008. Nel 2014 crea per Aterballetto Revolution, nel 2015 NORDEST 41° 19″, nel 2016 Però… e nel 2017 Kronos. Nell’estate del 2017 riceve il Premio al Valore al Festival della Danza di Capri come riconoscimento alla sua carriera di danzatore.

Questo weekend lo ha trascorso a Benevento, ospite del Centro Studi Carmen Castiello, dove ha tenuto un laboratorio coreografico. 

Ho riscontrato molto interesse e tanta curiositàha detto Hektor -. Qui c’è passione, determinazione e tanta voglia di danzare. Ho lavorato molto bene, con un gruppo molto affiatato. Il ballo è un’arte perfetta e un modo di vivere“.

 

 

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo, giornalista per vocazione, addetto stampa con il pallino della comunicazione prima di tutto. Dopo aver scritto per varie testate giornalistiche, ha fondato sanniopage.com, per dimostrare che un altro giornalismo è possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.