Il dossier Periferie manda in tilt Palazzo Mosti. Chiesto nuovo provvedimento disciplinare per Corona

Il dossier sul Palazzo che scotta. Il dossier Periferie, quello sulla costruzione di un mega parcheggio nel cuore della città, preparato e reso pubblico da Altrabenevento, sta accendendo Palazzo Mosti, o, meglio quel che ne resta, dopo le dimissioni del sindaco.

Mentre l’assessore Reale affida a testate giornalistiche selezionate con cura (e chissà con quali criteri) le sue repliche piccate ad Altrabenevento, arriva un’altra richiesta di provvedimento disciplinare per Gabriele Corona.

Il dirigente del Settore Affari Generali, Gennaro Santamaria, e il Comandante della Polizia Municipale, Fioravante Bosco, hanno segnalato al Dirigente al Settore Personale e alla Segretaria Generale del Comune una “grave infrazione disciplinare” che Corona avrebbe commesso con un comunicato firmato a nome della associazione Altrabenevento di cui è presidente.

Ecco cosa scrivono Santamaria e Bosco: “Il dipendente del Comune di Benevento, Gabriele Corona, continua a tenere ‘manifestazioni ingiuriose nei confronti dell’Ente e del sindaco Clemente Mario Mastella‘, che superano certamente l’espressione della libertà di pensiero, pur prevista dall’articolo 1 della legge 300/1970 in quanto mirano a destabilizzare l’organizzazione amministrativa politica e burocratica. Difatti in data 30 gennaio 2020, a proposito del bando “periferie” (articoli pubblicati da NTR24 e Realtà Sannita) si è lasciato andare in considerazioni fortemente lesive della reputazione del sindaco della città. Per tutto quanto premesso gli scriventi chiedono che sia attivato il procedimento disciplinare nei confronti del dipendente Corona Gabriele per il suo comportamento assolutamente non conforme ai doveri d’ufficio che concretizza la fattispecie di “manifestazioni ingiuriose nei confronti dell’Ente e dei suoi amministratori” .

Per Bosco e Santamaria, la critica di Corona diventerebbe ‘destabilizzante’ alla stregua di un colpo di Stato.

Il comunicato stampa pubblicato però è firmato da coordinamento di Altrabenevento, non dal suo presidente. Finora i provvedimenti disciplinari  avverso Corona hanno riguardato comunicati da lui firmati come presidente dell’associazione, ma evidentemente il Dossier Periferie è così scottante da richiedere atteggiamenti di maggiore severità e censure più restrittive. Tentativi, questi, di mettere il bavaglio non solo a Corona (come si è finora provato a fare), ma a tutta l’associazione Altrabenevento.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.