Il leader progressista Jayapal incolpa le società statunitensi per i prezzi elevati del gas, non Biden

I Democratici alla Camera stanno aumentando la pressione il petrolio comp. alta prezzi della benzina I conducenti feriti continuano, con un’audizione al Congresso ad aprile per interrogare i dirigenti petroliferi.

I repubblicani cercano anche di attribuire la colpa Presidente Biden Sofferenza alla pompa – Prezzi del gas a livello nazionale in dollari4.262 per galloneSecondo l’AAA – I democratici hanno cercato di distogliere l’attenzione da Biden, incolpando prima il presidente russo Vladimir Putin e ora le grandi compagnie petrolifere.

USA – 16 giugno: La rappresentante Pramila Jayapal dello Stato di Washington ha partecipato alla conferenza stampa al Campidoglio per delineare l’agenda bipartisan per “A Stronger Economy Online Wednesday, June 16, 2021” (Foto di Bill Clark/CQ-Roll Call, Inc tramite Getty I (Foto di Bill Clark/CQ Roll Cole, Inc. via Getty Images/Getty Images)

re \ tornare. Pramila JayapalDe Wach ha detto a Fox News che c’è un “chiaro profitto” dalle compagnie petrolifere, osservando che i prezzi del greggio sono in calo ma i prezzi del gas sono ancora alti. Ha detto che i democratici vogliono vedere i risparmi trasferiti ai consumatori.

“Cerchiamo le aziende americane perché le aziende americane spesso vincono”, ha affermato Jayapal, presidente della House Progressive Caucus, che conta i membri del team come membri.

Il capo del Comitato Democratico chiede al seios del petrolio di testare l’aumento del prezzo del gas

READ  Alibaba e Baidu guidano i titoli tecnologici cinesi a sud mentre i tagli dicono che è tempo di vendere

Dopo che il prezzo di un barile ha superato i 123 dollari poco dopo l’invasione russa dell’Ucraina, il prezzo del greggio è sceso gradualmente sotto i 105 dollari.

Il prezzo del gas è ancora in bilico vicino al suo record precedente $ 4,33 per gallonefissato l’11 marzo.

Il costo del petrolio è circa il 50% di quello che pagano i conducenti alla pompa, ma afferma che “questa guerra sta sconvolgendo un mercato petrolifero globale già rigido”, ha affermato in una nota Andrew Gross, portavoce dell’AAA.

LA COLPA DELL’OLIO DI BIDEN: MITO VS. realtà

I consumatori sono disposti a pagare un po’ di più a causa della guerra di Putin in Ucraina e negli Stati Uniti che ha vietato le importazioni di petrolio russo, ma Jayapal ha detto che era giunto il momento di “tenere conto di queste compagnie petrolifere” per aver tratto profitto nel “terribile momento della guerra”.

Nel frattempo, il presidente della Commissione per le risorse naturali della Camera, il rappresentante Raul M. Grijalva, Arizona, ha chiamato gli amministratori delegati di tre società di combustibili fossili – EOG Resources, Devon Energy Corporation e Occidental Petroleum – a testimoniare davanti al Congresso il 5 aprile. L’udienza prenderà in considerazione l’incapacità dell’industria dei combustibili fossili di aiutare a stabilizzare i prezzi della benzina negli Stati Uniti, Secondo l’annuncio.

Il presidente della Commissione per le risorse naturali della Camera, Raul Grijalva, R-Arizona, ha rilasciato una dichiarazione conclusiva durante l'audizione della Commissione per le risorse naturali della Camera a Capitol Hill a Washington, DC, il 29 giugno 2020 (Foto di Bonnie Cash/Paul/AFP tramite Getty Images))

Il presidente della Commissione per le risorse naturali della Camera, Raul Grijalva, democratico dell’Arizona, ha rilasciato una dichiarazione conclusiva durante l’audizione della Commissione per le risorse naturali della Camera a Capitol Hill a Washington, DC, il 29 giugno 2020. (BONNIE CASH/POOL/AFP tramite Getty Images/Getty Images)

L’audizione esaminerà il motivo per cui le compagnie petrolifere sono state riluttanti a ottenere migliaia di permessi senza perforare. La commissione afferma che le compagnie di combustibili fossili hanno più di 9.000 permessi approvati, ma non vengono utilizzate per perforare terre e acque pubbliche.

READ  Sam Bankman-Fried, 29 anni, è a capo di uno scambio di criptovalute multimiliardario

I repubblicani hanno incolpato Biden per l’aumento dei prezzi, citando le politiche petrolifere interne, la dipendenza dal petrolio estero e l’aumento della spesa pubblica che, secondo loro, ha guidato l’inflazione.

Il produttore di petrolio chiama in causa le politiche energetiche di Biden: ‘Muoviti di più, Biden’ e agiamo

Il rappresentante repubblicano del Texas Pete Sessions, R-Texas, ha criticato l’amministrazione Biden per le sue politiche. “Sono quelli a cui non piacciono il petrolio e l’energia”, ha detto Sessions a Fox News. “Sono quelli che vogliono portare avanti la loro agenda sul cambiamento climatico”.

L’American Petroleum Institute, un gruppo commerciale che rappresenta le società energetiche, ha risposto alle critiche politiche, dicendo: “In tutta l’economia, i prezzi al dettaglio in molti settori stanno scendendo più lentamente di quanto non aumentino: questo non è un fenomeno nuovo”.

Porta la tua attività FOX in movimento facendo clic qui

“Come abbiamo visto in passato, ci vuole tempo perché le mutevoli condizioni di mercato agiscano attraverso la catena di approvvigionamento e che il prezzo del greggio si rifletta ampiamente nel prezzo che paghiamo alle stazioni di servizio locali, di cui oltre il 95% sono piccole imprese indipendenti che non sono gestite da compagnie petrolifere”, ha detto a FOX Business il vicepresidente dell’American Petroleum Institute Frank Macchiarola.

Paul Conner e Ken Martin di Fox Business hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.