Il ministro britannico della Brexit si dimette perché le nuove regole del governo provocano indignazione

LONDRA (AP) – Un membro anziano del gabinetto del primo ministro Boris Johnson si è dimesso sabato sera, aumentando il senso di confusione all’interno del governo, che questa settimana ha dovuto affrontare le rivolte dei propri legislatori ed elettori.

In una lettera a Johnson, il ministro della Brexit David Frost ha annunciato che si sarebbe dimesso subito dopo un articolo di giornale secondo cui aveva intenzione di dimettersi il mese prossimo.

Frost ha affermato che il processo di uscita dall’UE sarà a lungo termine. “Ecco perché all’inizio di questo mese ho accettato di andare a gennaio e cedere le redini ad altri per gestire le nostre future relazioni con l’UE”, ha affermato nella sua lettera di dimissioni.

Tuttavia, il Mail on Sunday ha affermato in precedenza che le dimissioni di Johnson erano dovute alla crescente frustrazione per le sue politiche. Il giornale ha affermato che la decisione di Frost è stata innescata dall’introduzione di nuovi controlli sull’epidemia la scorsa settimana, che richiedono alle persone di mostrare prove di un vaccino o di un test del virus corona negativo per entrare nei locali notturni e in altri luoghi affollati.

Nella sua lettera di dimissioni, Frost ha affermato: “L’Inghilterra deve imparare a convivere con il governo. … Contro una notevole opposizione, a luglio hai preso una decisione coraggiosa di riaprire il paese. Spero che non saremo tentati dalle misure coercitive che abbiamo adottato. visto altrove.

La notizia arriva sulla scia della sconfitta shock del Partito Conservatore di Johnson nelle elezioni di giovedì nella roccaforte del partito di lunga data del North Shropshire. All’inizio di questa settimana, 99 legislatori conservatori hanno votato alla Camera dei Comuni contro i cosiddetti passaporti dei vaccini, la più grande rivolta in 2 anni e mezzo da quando Johnson era primo ministro.

READ  Natale 2021: leggi i messaggi di Natale di Biden, Trump e Obama agli americani

Angela Rainer, vice leader del partito laburista all’opposizione, ha affermato che Johnson non è andato a lavorare perché la variante Omigron ha causato un aumento delle infezioni da virus corona.

“Un governo è in completo tumulto quando il Paese deve affrontare alcune settimane di incertezza”, ha twittato Rainer. “Ci meritiamo di più di questa buffonata.”

Anche alcuni membri del partito di Johnson si sono radunati.

Il legislatore conservatore Andrew Bridgen ha twittato che “al primo ministro mancano il tempo e gli amici per mantenere le promesse e i regolamenti di un vero governo conservatore”. “Lord Frost ha chiarito che 100 legislatori conservatori hanno chiarito, ma soprattutto, la gente del North Shropshire”.

Frost ha tenuto colloqui con l’Unione Europea mentre il governo di Johnson cercava di rinegoziare i termini del suo ritiro dal campo britannico.

Le sue dimissioni arrivano dopo che il Regno Unito ha recentemente ammorbidito la sua posizione sui negoziati con l’UE sulle regole commerciali post-Brexit per l’Irlanda del Nord. Il cambio di tono dalla Gran Bretagna è stato una sorpresa per molti, in quanto sembrava contraddire la dura posizione del ministro della Brexit, soprannominato “Frosty the No Man”.

Il governo di Johnson è anche in fiamme per le notizie secondo cui i funzionari hanno ospitato feste di Natale l’anno scorso quando le regole sull’epidemia hanno vietato tali incontri.

Anche il desiderio di Johnson di indagare sulle accuse, insieme ai suoi problemi di cosiddetta corruzione di partito, ha dovuto dimettersi dopo essere stato collegato a tali partiti.

Simon Case, capo della funzione pubblica, si è ritirato dalle indagini dopo che il sito web di Guido Fox ha riferito venerdì che il suo dipartimento aveva tenuto due feste nel dicembre 2020.

READ  40 La migliore tavolini da salotto moderni economici del 2022 - Non acquistare una tavolini da salotto moderni economici finché non leggi QUESTO!

Lo scandalo è scoppiato quando è stato rilasciato un video che mostrava una falsa conferenza stampa che metteva in evidenza una festa in cui alcuni dipendenti di Johnson hanno violato le regole dell’epidemia. Fino ad allora, il primo ministro ha fermamente negato che i funzionari del governo abbiano violato le regole di blocco.

Il quotidiano Times of London ha riferito sabato che il Case Department aveva lanciato una “Festa di Natale!” Quello è elencato. E organizzato da uno dei membri del team di Casey.

Il Cabinet Office ha detto venerdì che l’evento era un quiz virtuale a cui un piccolo numero di persone che lavorano insieme nello stesso ufficio ha partecipato dalle loro scrivanie.

“Il segretario di gabinetto non ha avuto alcun ruolo nell’evento, ma ha attraversato l’ufficio della squadra per raggiungere il proprio ufficio”, ha detto l’ufficio in una nota. “Gli ospiti esterni o altro personale non sono stati invitati o sono venuti. È durata un’ora e coloro che hanno partecipato hanno assistito a bevande e snack. Ha parlato brevemente con il personale in ufficio prima di partire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.