Il sindaco di Pago Veiano De Ieso: “Ho il cuore pieno di lacrime, gravi i fatti di Villa Margherita”

È uno sfogo amaro, quello del sindaco di Pago Veiano, Mauro De Ieso.

Anche la sua comunità è stata colpita dal ciclone Villa Margherita.

I sindaci del Sannio sono stati  avvisati dall’ASL che c’era un focolaio in atto nella struttura sanitaria di Piano Cappelle e che bisognava attrezzarsi per evitare l’espandersi del contagio.

De Ieso comunica di aver posto in quarantena le persone toccate dal contagio e poi manifesta tutto il  dolore e la rabbia di un sindaco che vede sotto attacco la sua comunità : “Quello che è successo nella casa di cura “Villa Margherita – dice – è un  atto grave, che va contro la salute delle persone, ed oggi mortifica gli sforzi diligenti di un intero Sannio e della mia Comunità che da subito ha lottato come non mai per difendere se stessa da questo maledetto virus. Cari concittadini con il cuore pieno di lacrime vi invito alla calma e a non disperdere la speranza.
NON DOBBIAMO MOLLARE“.

ECCO IL TESTO INTEGRALE DEL POST DEL SINDACO 

Alle ore 20.41 di questa sera l’A.S.L. di Benevento mi ha comunicato che due ( 2 ) miei concittadini sono risultati positivi al tampone nasofaringeo per la ricerca del virus COVID-19.
Questi nostri concittadini erano entrambi ricoverati presso la casa di cura “Villa Margherita”. Appena ricevuta la comunicazione ho provveduto tramite apposite ordinanze a prescrivere la quarantena obbligatoria con sorveglianza attiva di tutti i familiari, non solo quelli conviventi ma anche di coloro che per stessa e propria ammissione hanno avuto contatti diretti o indiretti, con gli interessati.
Ora stiamo ricostruendo in un attento e minuzioso lavoro, possibili ulteriori contatti al fine di cercare di circoscrivere ogni possibile contagio intervenuto. Vi è massima collaborazione con i parenti degli interessati che ringrazio. Ho altresì verificato le posizioni degli operatori sanitari del nostro paese che lavorano presso la struttura in questione e al momento non vi sono preoccupazioni particolari, sono state adottate misure in tal senso. ORA PIÙ CHE MAI DOBBIAMO STARE CHIUSI IN CASA…NON DOBBIAMO AVERE CONTATTI…
Quello che è successo nella casa di cura “Villa Margherita” È UN ATTO GRAVE che va contro la salute delle persone, ed oggi mortifica gli sforzi diligenti di un intero Sannio e della mia Comunità che da subito ha lottato come non mai per difendere se stessa da questo maledetto virus. Cari concittadini con il cuore pieno di lacrime vi invito alla calma e a non disperdere la speranza.
NON DOBBIAMO MOLLARE”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Enable Notifications    OK No thanks