Il telescopio spaziale Hubble della NASA cattura un triangolo spaziale in formazione stellare

Il telescopio spaziale Hubble della NASA ha catturato un’immagine straordinaria di un “triangolo spaziale” in cui due galassie si scontrano, provocando uno tsunami con la nascita di una stella.

Conosciuto collettivamente come Arp 143, il duo è composto dalla galassia di formazione stellare luminosa e distorta NGC 2445 e dalla galassia meno luminosa NGC 24444.

NGC 2445 è stato distorto, per apparire di forma triangolare, con un’ondata di luci intense mentre le stelle si stanno formando a una velocità rapida dal materiale scosso dalla collisione.

Gli astronomi statunitensi, del Center for Computational Astrophysics del Flatiron Institute di New York e dell’Università di Washington a Seattle, hanno analizzato le immagini scattate da un osservatorio di 32 anni in orbita terrestre bassa.

Hanno spiegato che le galassie si sono incrociate, innescando una tempesta di fuoco di una forma unica, mentre migliaia di stelle hanno preso vita.

La galassia è intrisa di osservazione delle stelle perché è ricca di gas, il combustibile che produce le stelle, ma deve ancora sfuggire all’attrazione del partner NGC 2444, preparandole per un tiro alla fune cosmico, che NGC 2444 sembra vincere.

Il telescopio spaziale Hubble della NASA ha catturato un'immagine straordinaria di

Il telescopio spaziale Hubble della NASA ha catturato un’immagine straordinaria del “triangolo spaziale” in cui due galassie si scontrano, innescando uno tsunami con la nascita di una stella.

Galassie danzanti sono state trovate in un catalogo compilato dall’astronomo Halton Arp nel 1966, composto da 338 galassie eccentriche interagenti.

Si credeva che queste strane galassie fossero eccellenti laboratori per studiare i processi fisici che distorcono galassie ellittiche e spirali dall’aspetto normale.

Fu uno dei primi a suggerire che gli incontri galattici potessero formare stelle a raffiche.

READ  Un pianeta potrebbe avere una mente propria?

Una delle galassie Arp che esplode con nuove stelle è Arp 143, catturata in queste nuove immagini dal telescopio spaziale Hubble.

“La simulazione mostra che le collisioni dirette tra due galassie sono un modo per formare anelli di nuove stelle”, ha detto l’astronomo Julian Dalcanton.

Pertanto, gli anelli di formazione stellare non sono rari. Tuttavia, la cosa strana di questo sistema è che è un triangolo di formazione stellare.

Parte del motivo di questa forma è che queste galassie sono ancora molto vicine tra loro e che NGC 2444 è ancora gravitazionalmente attaccato all’altra galassia.

NGC 2444 può anche contenere un alone di gas caldo invisibile che potrebbe aiutare ad allontanare il gas NGC 2445 dal suo nucleo. Quindi, non sono ancora completamente liberi l’uno dall’altro e la loro insolita interazione distorce l’anello in questo triangolo.

NGC 2445 è stato distorto, per apparire di forma triangolare, con un'ondata di luci intense mentre le stelle si stanno formando a una velocità rapida dal materiale scosso dalla collisione.  Ampia larghezza di campo trovata per la regione Arp 143

NGC 2445 è stato distorto, per apparire di forma triangolare, con un’ondata di luci intense mentre le stelle si stanno formando a una velocità rapida dal materiale scosso dalla collisione. Ampia larghezza di campo trovata per la regione Arp 143

La debolezza delle due galassie è anche responsabile dell’estrazione di “filamenti di gas simili a corde” dal loro partner, alimentando il flusso di giovani stelle blu che sembrano formare un ponte tra le due galassie.

Questi fiumi sono tra i primi in quella che sembra essere un’ondata di formazione stellare iniziata ai margini di NGC 2445 e proseguita nell’entroterra quando i due si sono scontrati.

Il team dietro lo studio stima che gli streamer siano nati tra 50 e 100 milioni di anni fa e si siano lasciati indietro, nella regione del Triangolo, dove NGC 2445 continua a ritirarsi lentamente da NGC 2444.

READ  Marte Elicottero Creatività 21 Assi Viaggio verso il Pianeta Rosso

Secondo il team, vicino al centro di NGC 2445 si stanno formando stelle di età compresa tra 1 e 2 milioni di anni.

Hubble è così nitido da essere in grado di risolvere alcune singole stelle all’interno dell’immagine, anche se la maggior parte delle masse blu brillante sono gruppi di stelle. I punti rosa sono giovani, giganteschi ammassi stellari ancora ricoperti di polvere e gas.

Sebbene la maggior parte degli eventi si verifichi in NGC 2445, ciò non significa che l’altra metà della coppia interagente sia sopravvissuta illesa. L’attrazione gravitazionale ha allungato NGC 2444 in una strana forma.

La galassia contiene vecchie stelle e non una nuova nascita stellare perché ha perso il suo gas molto tempo fa, molto prima di questo incontro galattico.

Questo è un esempio ravvicinato dei tipi di interazioni che hanno avuto luogo molto tempo fa. “È un ottimo sandbox per comprendere la formazione stellare e l’interazione delle galassie”, ha affermato Elena Sabi dello Space Telescope Science Institute di Baltimora, nel Maryland.

Il telescopio spaziale Hubble della NASA è ancora operativo e ha effettuato più di 1,5 milioni di osservazioni dall’inizio della sua missione nel 1990.

Il telescopio Hubble è stato lanciato il 24 aprile 1990 tramite lo space shuttle Discovery dal Kennedy Space Center in Florida.

Prende il nome dal famoso astronomo Edwin Hubble, nato nel Missouri nel 1889.

È probabilmente più famoso per la sua scoperta che l’universo si sta espandendo e la velocità con cui si verifica: ora ha coniato la costante di Hubble.

Hubble ha effettuato più di 1,5 milioni di osservazioni dall’inizio della sua missione nel 1990 e ha contribuito a pubblicare circa 18.000 articoli scientifici.

Orbita intorno alla Terra a circa 17.000 miglia orarie (27.300 chilometri orari) in un’orbita terrestre bassa ad un’altitudine di circa 340 miglia.

Hubble ha una precisione di guida di 0,007 secondi d’arco, che è simile alla possibilità di emettere un raggio laser focalizzato sulla testa di Franklin D. Roosevelt su una moneta a circa 200 miglia (320 km) di distanza.

Il telescopio Hubble prende il nome da Edwin Hubble che fu responsabile dell'invenzione della costante di Hubble ed è uno dei più grandi astronomi di tutti i tempi.

Il telescopio Hubble prende il nome da Edwin Hubble che fu responsabile dell’invenzione della costante di Hubble ed è uno dei più grandi astronomi di tutti i tempi.

L’Hubble Basic Mirror è largo 2,4 metri (7 piedi, 10,5 pollici) e ha una lunghezza totale di 13,3 metri (43,5 piedi), la lunghezza di un grande scuolabus.

Il lancio e la pubblicazione di Hubble nell’aprile 1990 hanno segnato il progresso più significativo nell’astronomia dai tempi del telescopio Galileo.

Con cinque missioni di servizio e più di 25 anni di attività, la nostra visione dell’universo e il nostro posto in esso non sono mai stati gli stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *