Indagata per corruzione ex prefetto di Benevento, Paola Galeone

L’ex prefetto di Benevento, Paola Galeone, di 58 anni, ora in servizio a Cosenza, è indagata per corruzione. L’ipotesi accusatoria – secondo quanto scrive la Gazzetta del Sud a carico del prefetto è di avere intascato da un’imprenditrice, che ha denunciato i fatti alla Polizia, una “mazzetta” di 700 euro.

Sarebbe stata  la consegna da parte dell’imprenditrice al prefetto. La consegna della busta contenente il denaro, videoripresa dalla Squadra mobile di Cosenza, sarebbe avvenuta in un bar di Cosenza. Il prefetto Galeone avrebbe proposto all’imprenditrice di emettere una fattura fittizia di 1.220 euro allo scopo di intascare la parte di fondo di rappresentanza accordata ai prefetti che era rimasta disponibile alla fine dell’anno. Sempre secondo l’accusa, 700 euro della somma concordata sarebbero andati al prefetto Galeone e 500 all’imprenditrice.

Sarebbe stata proprio l’imprenditrice a denunciare i fatti alla Polizia, con la quale ha concordato luogo, data e ora per la consegna dei soldi al prefetto Galeone, consentendo che il tutto venisse documentato visivamente dal personale della Squadra mobile.

Paola Galeone è stata prefetto di Benevento dal 2014 al 2018, quando fu trasferita, all’improvviso, mentre deflagrava l’inchiesta sui migranti che portò all’arresto di Palo Di Donato e di altre quattro persone, tra cui un funzionario della prefettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Enable Notifications    OK No thanks