La disfida di Del Basso De Caro: “Mi candido per dare dignità alle aree interne e fuori dal pensiero unico”

E’ volutamente ‘telegrafico’, Umberto Del Basso De Caro, sulla sua candidatura alla segreteria regionale del Partito democratico, alle primarie del 10 marzo. “Serve a dare dignità, voce e rappresentanza alle aree interne della Campania”, spiega con tono risoluto.

Un passaggio conciso, preciso, ma rafforzato da parole puntuali, poche ma non scarse, mai oscure, con la solita prosa tutta pensiero e tutta cose avrebbe detto De SanctisDel Basso De Caro, deputato molto accreditato anche negli ambienti romani del suo partito (è tra i fautori della candidatura Martina o, di più, dell’area che si riconosce nell’ex ministro all’Agricoltura), non prende tangenziali lessicali per evidenziare una scelta di libertà se non di liberazione rispetto allo strapotere salerno/napolicentrico che tiene in qualche modo in ostaggio il suo partito. Una battaglia che lo porta a sfidare candidati sostenuti da plenipotenziari campani, come il sindaco di Poggiomarino, Leo Annunziata, candidato vicino al Governatore De Luca, e Armida Filippelli dell’area Zingaretti.

Ma, dice De Caro, chiudendo il suo intervento di ieri sera al Museo del Sannio, accanto all’ex ministro Graziano Delrio,”la mia candidatura serve anche a stabilire che ci sono voci libere, che sanno che devono cantare fuori dal coro e che sono contro il pensiero unico. Noi siamo per il pensiero plurale che poi sfocia nel confronto che deve essere sintesi e questo lo faremo nell’interesse del partito perché siamo dirigenti di lungo corso responsabili”.

 

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo, giornalista per vocazione, addetto stampa con il pallino della comunicazione prima di tutto. Dopo aver scritto per varie testate giornalistiche, ha fondato sanniopage.com, per dimostrare che un altro giornalismo è possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Enable Notifications    Ok No thanks