Le domande di Fratelli d’Italia a Mastella sui test donati all’Asl

La notizia diffusa dalla stampa relativa alla donazione da parte del sindaco Mastella alla ASL di Benevento di 2000 test sierologici lascia qualche domanda inevasa”, così Federico Paolucci, responsabile provinciale di Fratelli D’Italia.
“Non è dato sapere – spiega Paolucci – che tipo di test sono, quali anticorpi evidenziano e da chi e dove sono stati acquistati tali test.
Infatti, la gara nazionale del commissario Arcuri del 29 Aprile chiarirà quali test sierologici saranno validati, quali anticorpi verranno rilevati e con quali tecniche saranno individuati.
Solo ai primi di maggio si avranno direttive nazionali riguardo i test effettuabili con prelievo venoso considerando che saranno enti nazionali (ISTAT ECC..) ad individuare i soggetti da sottoporre ai test.
Mastella ha inoltre affermato di aver affidato all’ASL i test perché la ritiene affidabile soprattutto per criticità ascrivibili alla temperatura dei campioni. Non è dato sapere, però, dove verranno processati i campioni visto che a Benevento non esiste un laboratorio ASL. Infatti, se vi è un problema di temperatura dei campioni evidentemente si prevede un trasporto degli stessi per una successiva fase di processo nè si capisce su quale piattaforma verranno convogliati i risultati, nè qual è la finalità di tale iniziativa. Si ritiene in tal modo dare una patente di immunità?
Speriamo di conoscere presto e più nel dettaglio i particolari della questione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.