MASTELLA ANNUNCIA MISURE DI SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE BISOGNOSE (VIDEO)

Il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, annuncia, in conferenza stampa, misure di sostegno per le famiglie.

L’EMERGENZA SOCIALE AL SUD E A BENEVENTO

“Nel Sud e nella mia città, il rischio è che il virus, dalle nostre parti  modesto sul piano sanitario, almeno per ora, rischia di essere preoccupante sul piano sociale.

Ci sono famiglie che non riescono a stare in piedi, perché è saltata l’economia sommersa: chi prima faceva piccoli lavoretti non può uscire per lavorare. Le famiglie rischiano di trovarsi nell’impossibilità di mettere il piatto a tavola.

Come Comuni non possiamo ottenere soldi da gestire, ma interverremo con misure di sostegno, quelle possibili”

LE MISURE DI SOSTEGNO DELIBERATE

“Utilizzeremo il 50 per cento delle risorse finanziarie del servizio mensa, fornendo dal primo aprile 263 pasti per famiglia, uno per ogni componente.

Alcune associazioni come Caritas, Misericordia, Protezione civile, ma ce ne saranno altre, recapiteranno i pasti.

Distribuiremo circa 400 buoni spesa, voucher per famiglie bisognose, che saranno identificate non solo su base Isee, ma anche tenendo conto della improvvisa sospensione delle attività.

Ho voluto mettere in piedi una una sorta di patto con la città.

Chi accede a una misura non può accedere all’altra.

Con i buoni spesa  una famiglia può comprare, nei supermercati che ci daranno la disponibilità, generi alimentari, ma anche prodotti per la casa e per la famiglia.

Insomma, per due mesi una famiglia riceverà circa 500 euro. Sono interventi per più di 500 persone che avranno una durata di due mesi.

Attiveremo un conto corrente dedicato ai bisogni della comunità.

Abbiamo messo su un’Unità di crisi per l’emergenza, di cui faranno parte i dirigenti Santamaria, Verdiccio, Perlingieri, con Iandolo segretario.

Ho chiesto al professore Riccio dell’Università di Benevento una consulenza gratuita in materia sanitaria.

Abbiamo ordinate 25 mila mascherine, sono ferme alla frontiera: la burocrazia infernale ci ha rotto le scatole”.

LA POLEMICA SUI FITTI

“Sono stato criticato per il mio intervento sui fitti: non era un invito alla rivolta sociale, ma un invito ai proprietari ad essere generosi e comprensivi per la durata della emergenza.  Purtroppo, piccoli focolai di rivolta sociale possono verificarsi anche a Benevento, perché la situazione è drammatica.

I PROBLEMI DI CUORE

Mastella ha ammesso di essere diventato anche un consulente per i problemi di cuore: “Mi ha scritto una ragazza, lamentandosi del fatto che non vedesse il suo fidanzato da settimane, le ho raccontato che io sono stato due anni senza vedere mia moglie, che era in America, ma che poi ci siamo sposati e il nostro amore dura ancora”.

L’AMAREZZA PER LE CRITICHE RICEVUTE

“La mia ossessione è il virus sociale. Sono preoccupato per le difficoltà delle famiglie a tirare avanti, Se non interveniamo presto, potremmo trovarci davanti a una rivolta sociale. Mi hanno amareggiato molto le critiche ricevuto, io faccio il possibile, faccio il mio dovere di sindaco, forse in più ci metto il cuore, ma alcuni messaggi e video che mi arrivano mi creano molta amarezza”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.