Mastella su Ingaldi: “Nessuna esautorazione. L’assessore resta al suo posto”

“Nessuna esautorazione dell’assessore Amina Ingaldi, che rimane al suo posto e sta lavorando con responsabilità e serietà in una materia ingarbugliata che tanto caos sta creando nelle scuole italiane”. È direttamente Clemente Mastella che interviene per proteggere l’assessore all’Istruzione, Amina Ingaldi, a cui lo ‘scippo’ delle deleghe sulla mensa scolastica sta procurando una crisi di autorevolezza.

L’incarico ad hoc affidato proprio da Mastella al consigliere comunale, Giuseppa Pedà, nutrizionista, già consulente della Giunta Pepe nei mesi del caos mensa, rischia di farla apparire un assessore dimezzato.

Chiarisce questa mattina Mastella: “La dottoressa Pedà, data la sua professionalità, avrà il compito di valutare e controllare rigorosamente la qualità dei cibi distribuiti nelle scuole cittadine”.

Per il sindaco, dunque, nessuna ‘esautorazione’, ma una normale integrazione.

Esoprattutto nessun dualismo, perché Ingaldi e Pedà sono complementari.

Il caso secondoMastella sarebbe stato creato dai consiglieri del M5S, Sguera è Fare se, che sul punto avevano fatto notare la contraddizione.

“Tranne che per il Movimento 5 Stelle – attacca Mastella – , che confonde i carciofi con le pere, i compiti sono quindi ben delineati. E, comunque, a loro ricordo che la mia Giunta funziona ed è al completo, a differenza di quanto accade a Roma a tre mesi dalle elezioni. Guardino alla trave in casa propria piuttosto che ricercare inutilmente la pagliuzza in casa altrui”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.