Mastella lancia un maxi Piano socioeconomico per le famiglie in difficoltà: “Dobbiamo tendere la mano a chi non ce la fa”

Vogliamo sostenere le famiglie che la pandemia ha reso più fragili. Lo Stato ha dovere di tendere la mano a chi non ce la fa”, così il sindaco Clemente Mastella ha presentato il maxi piano socio economico varato dalla Giunta comunale  Benevento.

1 milione e 600 mila euro, a tanto ammonterà la cifra messa a disposizione delle fasce più povere della città.

Un maxi Piano che prova a dare sollievo a chi è rimasto schiacciato dalla crisi post Covid. Misure eccezionali e mai messe in campo prima: mensa e trasporti gratuiti, Voucher per il pagamento delle utenze e dei canoni di locazione.

Una sorta di Piano Marshall di contrasto alla povertà, accresciuta a causa della pandemia, che coinvolgerà circa 2000 nuclei familiari.

𝗟𝗮 𝗺𝗶𝘀𝘂𝗿𝗮 𝗽𝗿𝗲𝘃𝗲𝗱𝗲:
– 𝟲𝟬𝟬𝗺𝗶𝗹𝗮 𝗲𝘂𝗿𝗼, 𝗽𝗿𝗼𝘃𝗲𝗻𝗶𝗲𝗻𝘁𝗶 𝗱𝗮 𝗳𝗼𝗻𝗱𝗶 𝘃𝗶𝗻𝗰𝗼𝗹𝗮𝘁𝗶 𝗽𝗲𝗿 finalità 𝘀𝗼𝗰𝗶𝗮𝗹𝗶, 𝗽𝗲𝗿 𝗽𝗮𝗴𝗮𝗺𝗲𝗻𝘁𝗼 𝘂𝘁𝗲𝗻𝘇𝗲 𝗲 𝗰𝗮𝗻𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗶 𝗹𝗼𝗰𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗮𝗯𝗶𝘁𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶

– 𝟰𝟱𝟬𝗺𝗶𝗹𝗮 𝗲𝘂𝗿𝗼, 𝗽𝗿𝗼𝘃𝗲𝗻𝗶𝗲𝗻𝘁𝗶 𝗱𝗮 𝗮𝗰𝗰𝗮𝗻𝘁𝗼𝗻𝗮𝗺𝗲𝗻𝘁𝗶 𝗱𝗶 𝗯𝗶𝗹𝗮𝗻𝗰𝗶𝗼, 𝗽𝗲𝗿 𝗺𝗶𝘀𝘂𝗿𝗲 𝗱𝗶 𝘀𝗼𝘀𝘁𝗲𝗴𝗻𝗼 𝗮𝗹𝗶𝗺𝗲𝗻𝘁𝗮𝗿𝗲 𝘁𝗿𝗮𝗺𝗶𝘁𝗲 𝘃𝗼𝘂𝗰𝗵𝗲𝗿

– 𝗺𝗲𝗻𝘀𝗮 𝘀𝗰𝗼𝗹𝗮𝘀𝘁𝗶𝗰𝗮 𝗲 𝘀𝗰𝘂𝗼𝗹𝗮𝗯𝘂𝘀 𝗴𝗿𝗮𝘁𝘂𝗶𝘁𝗶: 𝟱𝟰𝟮𝗺𝗶𝗹𝗮 𝗲𝘂𝗿𝗼, 𝗽𝗿𝗼𝘃𝗲𝗻𝗶𝗲𝗻𝘁𝗶 𝗱𝗮𝗹 𝗳𝗼𝗻𝗱𝗼 𝗱𝗶 𝘀𝗼𝗹𝗶𝗱𝗮𝗿𝗶𝗲𝘁à 𝗮𝗹𝗶𝗺𝗲𝗻𝘁𝗮𝗿𝗲 𝗽𝗿𝗲𝘃𝗶𝘀𝘁𝗼 𝗱𝗮𝗹 𝗱𝗲𝗰𝗿𝗲𝘁𝗼 ‘𝗦𝗼𝘀𝘁𝗲𝗴𝗻𝗶-𝗯𝗶𝘀’, 𝘀𝗼𝗻𝗼 𝗱𝗲𝘀𝘁𝗶𝗻𝗮𝘁i 𝗮𝗹𝗹𝗮 𝗺𝗲𝗻𝘀𝗮 𝗲 𝗮𝗹 𝘁𝗿𝗮𝘀𝗽𝗼𝗿𝘁𝗼 scolastico.

La solidarietà è l’unica strada possibile per uscire dalla grave emergenza sociale  ed economica legata al prolungarsi della  pandemia“, ha spiegato il sindaco Mastella accompagnato alla presentazione dall’Assessore alle Politiche sociali, Luigi Ambrosone, e dall’Assessore al Bilancio, Serluca.

Non solo questi fondi a sostegno delle fasce più deboli consentiranno di alleviare le difficoltà di interi nuclei familiari, ma contribuiranno ad arginare la  conflittualità sociale sempre in agguato  nei momenti di crisi. Non è giusto che a pagare il prezzo di un’emergenza sanitaria siano i più fragili o anche la classe media alla quale estendere o alcune misure di sostegno. Vogliamo che, ancora di più in questa fase, il cittadino non si senta solo”. 

Noi sindaci – ha aggiunto Mastella – tocchiamo ogni giorno con mano il grado di difficoltà e spesso di povertà delle famiglie. Ci sono padri di famiglia che non riescono a pagare il fitto o le utenze, a loro tenderemo la mano. Così come è assolutamente necessario assicurare una vivibilità dignitosa a chi abita negli alloggi popolari, ho sollecitato personalmente spesso l’Iacp ad intervenire. Come ho detto in altre occasioni, sarebbe utile un nuovo Piano Fanfani per le case popolari“.

Mastella ha anche ringraziato il Governo “per la dotazione che ha previsto per i Comuni

Noi – ha aggiunto – abbiamo lavorato per accantonare somme da destinare a chi è rimasto indietro e per testimoniare la vicinanza delle Istituzioni alla comunità”. 

Mentre sui numeri in Consiglio comunale si è detto “non preoccupato, la maggioranza ha i numeri necessari per l’approvazione del bilancio preventivo, certo – ha aggiunto – su questo tipo di misure mi aspetterei un segnale di responsabilità anche da parte di chi sta dall’altra parte. Noi siamo in campo per garantire giustizia sociale”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Enable Notifications    OK No thanks