Mastella a Parigi da Della Valle e il Benevento segna

“Domenica non potrò essere al Ciro Vigorito per Benevento-Milan. Finora non mi sono perso una partita in casa. E se vince i tifosi diranno pure che porto jella”, così Clemente Mastella, qualche giorno fa, si confidava con amici. Perché si sa:  nel calcio la scaramanzia è l’uomo in più. In campo e fuori tutti figli delle stelle. 

Qui il Mastella “Napoletano”

E se non ha vinto, il Benevento oggi ha segnato il suo primo punto in serie A. Mastella si sarà morso le dita da Parigi, dove è ospite del suo caro amico Diego Della Valle. 

Un ipse dixit, quello di Mastella, che ora suona come una sinistra previsione. Il sindaco di Benevento è stato fino ad oggi sempre presente sugli spalti del Vigorito per sostenere una squadra piegata, sconfitta e umiliata, rispetto alle cui performance era stato spesso “inclemente”.

Oggi – ops proprio oggi – il primo punto,  nel giorno della sua prima assenza allo stadio. Con il rischio che la superstizione dei tifosi lo costringa ad un esilio dorato a Parigi fino alla fine del Campionato. 

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo, giornalista per vocazione, addetto stampa con il pallino della comunicazione prima di tutto. Dopo aver scritto per varie testate giornalistiche, ha fondato sanniopage.com, per dimostrare che un altro giornalismo è possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.