McDonald’s chiude temporaneamente i suoi ristoranti russi

Un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti ha detto ai giornalisti martedì che la Russia ha lanciato “quasi 670” missili dall’inizio della sua invasione dell’Ucraina.

Circa la metà dei missili lanciati sono stati lanciati dalla Russia, ha detto il funzionario, “l’altra metà in gran parte dall’interno dell’Ucraina”. “Più di 70 missili sono stati lanciati dalla Bielorussia e ‘solo sei o giù di lì’ provengono dal Mar Nero”, ha aggiunto il funzionario.

Il funzionario ha aggiunto che Putin ha “quasi il 100%” della potenza di combattimento che ha raccolto per questa invasione in Ucraina, e Putin “ha ancora il 95% della potenza di combattimento con cui ha iniziato”.

“La potenza di combattimento a sua disposizione se calcoli solo le sue perdite stimate in termini di aerei e veicoli che sono inutilizzabili, non operativi o non disponibili per lui, allora ha ancora molta potenza di combattimento disponibile”, ha affermato il funzionario.

Il funzionario ha detto ai giornalisti che la maggior parte dell’Ucraina era coperta da “una sorta di capacità missilistica terra-aria russa”.

“Pochissima parte della nazione ucraina non è coperta da una sorta di capacità missilistica terra-aria russa, e lanciano anche attacchi aerei offensivi attraverso missili lanciati da aerei e lanciatori mobili”, ha affermato il funzionario.

Il funzionario ha affermato che mentre i russi hanno un maggiore controllo sullo spazio aereo in alcune parti del paese, “più al nord che altrove”, non controllano l’intero paese e lo spazio pubblico rimane in discussione.

“È uno spazio aereo molto conteso e, come ho detto prima, i russi non hanno raggiunto la superiorità aerea sull’intero paese”, ha detto il funzionario. “Ma come ho anche detto, ci sono parti dell’Ucraina in cui i russi sono stati in grado di avere un maggiore controllo sullo spazio aereo, soprattutto nel nord che altrove, ma sta cambiando, è molto dinamico, ogni giorno”.

READ  Le turbolenze diplomatiche continuano in Ucraina mentre gli Stati Uniti avvertono di un imminente attacco dalla Russia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *