Mensa, il ‘responsabile’ Vincenzo Sguera propone Commissione aperta per superare empasse

L’uscita di scena di Amina Ingaldi dalla Giunta ha, ieri, aperto una nuova crisi all’interno della maggioranza di Mastella. L’assessore, dopo la lettera di doglianze fatta recapitare al sindaco – i cui contenuti aspri avrebbero richiesto immediate dimissioni anziché prove di resistenza -, è stata invece revocata e, dunque, estromessa dalla Giunta.  Mastella è già alla ricerca del nuovo assessore, un esterno, magari con provenienze dal mondo della scuola.

Ma resta il fatto che il caso mensa continui a mietere vittime. Il cul de sac in cui si è infilata, fin da subito, questa amministrazione, consentendo alla ‘sfiduciata’ Quadrelle di servire i pasti nelle scuole, sembra senza via d’uscita.

In queste ore, una parte della minoranza consiliare sta provando a tenere un atteggiamento propositivo, considerata la rilevanza sociale della vicenda, che investe la parte più vulnerabile della società, bambini e famiglie.

Questa mattina, Vincenzo Sguera, su Facebook, ha lanciato la proposta di una Commissione consiliare, aperta ai contributi di genitori, dirigenti scolastici e associazioni, che possa elaborare una proposta di soluzione da far arrivare sulla scrivania del sindaco. Una sorta di task force che possa contribuire ad uscire dall’empasse.

“In merito alla questione mensa scolastica – ha scritto su Facebook il “Responsabile” Vincenzo Sguera – propongo la istituzione di una specifica commissione consiliare che lavori a titolo gratuito, col precipuo compito di riorganizzare il servizio. La commissione – ha spiegato – sarà composta da consiglieri di maggioranza e di minoranza all’interno della quale sarà eletto un presidente. Essa sarà altresì coadiuvata da dirigenti scolastici, rappresentanti dei genitori, associazioni competenti in materia. Al termine dell’incarico,  da espletare in tempi brevi, la commissione, dopo aver esaminato e considerato la questione sotto ogni specifico aspetto, riferirà al sindaco riguardo alle iniziative da intraprendere per riconsegnare il servizio alla collettività”.

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo, giornalista per vocazione, addetto stampa con il pallino della comunicazione prima di tutto. Dopo aver scritto per varie testate giornalistiche, ha fondato sanniopage.com, per dimostrare che un altro giornalismo è possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.