Nanni Russo torna a Palazzo Mosti e striglia Trotta Bus

Chi lo ha incontrato giura di averlo visto tranquillo, il “Nanni Russo di sempre“.

Il medico e consigliere comunale di maggioranza, stamattina, si è presentato in Commissione Mobilità per la prima volta dopo il ciclone giudiziario in cui si è trovato coinvolto.

La pubblicazione delle sue intercettazioni, finite nell’inchiesta sul clan Sparandeo e su un presunto voto di scambio alle amministrative del 2016, hanno destato scalpore. Proprio oggi, il deputato del M5S, Pasquale Maglione (leggi qui) pur sottolineando che Russo non è indagato. ha portato il caso in Parlamento annunciando di voler chiedere una Commissione d’accesso e di voler coinvolgere il Ministero degli Interni.

Russo – che appunto non è indagato – stamattina è tornato a Palazzo Mosti, dove, pare che abbia avuto anche un confronto molto aspro con uno degli amministratori della società dei trasporti, Trotta Bus.

Secondo la ricostruzione di alcuni consiglieri, la sua presenza avrebbe creato un evidente imbarazzo.

LEGGI ANCHE 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.