Campanelli

Nasce ‘Campani@ in circolo’. Dieci sindaci e Nazzaro coordinatore per l’associazione ispirata a De Luca

Si è costituita l’associazione politica e culturale ‘Campani@ in Circolo’.

“L’associazione  – si legge nella nota diramata alla stampa – persegue scopi di utilità e promozione sociale attraverso l’impegno civile e politico, la partecipazione democratica, la solidarietà. Intendiamo in tal modo contribuire al progresso culturale e allo sviluppo sociale ed economico del Sannio e della Campania”
Dieci Sindaci, amministratori, ex-con tutto l’avvenire ancora davanti, l’associazione mette in circolo energie con evidenti affinità elettive e intenti comuni.

Il coordinamento sarà affidato ad Alfredo Nazzaro, deluchiano di prima generazione, inamovibile esponente di una minoranza Dem refrattaria alle sirene decariane.

Ed, infatti, nella nota-manifesto fondativo si precisa, senza esitazioni, che l’associazione si ispira ‘agli indirizzi del Presidente della Regione, Vincenzo De Luca’.

Una netta presa di posizione, se si tiene conto anche del fatto che De Luca è l’unico ad essere citato, come se il resto fosse il resto di niente.

“L’associazione – spiegano i promotori – promuove il rinnovamento delle forme di partecipazione democratica ed è animata da diverse sensibilità politiche e culturali”.

A mettersi in circolo e a rimettersi in cammino sono sindaci ed amministratori che non ti aspetti, come Pina Pedà, consigliere ‘di peso’ dell’amministrazione Mastella, una che nella questione spinosa della mensa è stata chiamata a rimuovere proprio le spine.

E infatti, spiegano: “In una fase caratterizzata dall’estrema fluidità degli aggregati politici e sociali, pensiamo sia indispensabile mettere in gioco le nostre storie e le nostre esperienze per renderle utili alle comunità del Sannio, e al tempo stesso animare un dibattito che spesso non riesce a produrre risultati concreti e verificabili.
Vogliamo – scrivono ancora i promotori – quindi predisporre proposte programmatiche di ampio respiro, da sottoporre all’attenzione della Regione Campania affinché siano trasformate in azioni concrete.

Ispirandoci agli indirizzi del presidente De Luca, ed in coerenza con il percorso iniziato da tempo, intendiamo mettere insieme una rete di competenze politiche e amministrative, che sappia disegnare un razionale modello di sviluppo del Sannio e costituisca un laboratorio per la nascita di una rinnovata, diffusa ed aperta ‘classe dirigente’. Vogliamo contribuire a declinare la programmazione regionale partendo dalle esigenze reali dei nostri territori.
Il gruppo dei soci promotori intende allargare da subito i propri riferimenti e promuoverà le finalità dell’associazione presso le amministrazioni, i gruppi e i singoli che siano interessati a condividere un percorso comune, nei confronti dei quali si manifesta totale apertura”

E il prossimo 17 ottobre Campani@ in Circolo presenterà alla stampa il proprio movimento”.

I PROMOTORI

Alfredo Nazzaro (coordinatore), Tonino Bartone (sindaco Puglianello), Antonio Coletta (sindaco Paupisi), Clemente Di Cerbo (sindaco Dugenta), Luigi Facchino (vicesindaco Fragneto M.), Antimo Lavorgna (sindaco San Lorenzello), Giuseppe Maria Maturo (sindaco Cusano Mutri e consigliere provinciale), Mario Moccia (vicesindaco Castelvenere), Giorgio Nista (sindaco Colle S.), Fabio Romano (sindaco San Salvatore T.), Gianni Rossi (sindaco San Marco de’ Cavoti), Angelo Pietro Torrillo (sindaco di Pietraroia), Michelino Zeoli (sindaco Castelpagano), Gianluca Aceto (consigliere Telese Terme), Claudio Ferrucci (consigliere Amorosi), Arcangelo Izzo (consigliere Arpaia), Alessandra Limata (assessora Torrecuso), Angelo Montella (consigliere Sant’Agata de’ Goti), Pina Pedà (consigliera Benevento), Ciro Tancredi (consigliere Arpaia), Gianni Bozzi, Franco Calavitta, Gerardo Casucci, Nicola De Leonardis, Salvatore Follo, Pino Mauriello, Giovanna Petrillo, Alessandro Rosa, Aniello Troiano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.