Patto Civico: “Subito informazioni chiare e costanti sull’epidemia”.

“Fuori da qualsiasi polemica politica, ma semplicemente nell’ottica di fornire un contributo  a sostegno della nostra comunità, ci sentiamo, in qualità di rappresentanti dei cittadini, in dovere di farci portavoce di necessità e urgenze dei beneventani  in questo complesso momento”, così il consiglieri comunali di Patto Civico, Luigi Scarinzi, Vincenzo Sguera e Marcellino Aversano, sul caso  San Pio.

.”In tale periodo, infatti, la paura del Covid 19, tra i nostri concittadini, è seconda solo alla paura che il sistema sanitario e sociale della nostra provincia non sia in grado di garantire una risposta adeguata all’epidemia. Nonostante gli sforzi delle autorità, la paura di un contagio tale da mandare in tilt l’intero sistema di assistenza è pressante. Tutti si chiedono, anzi, ci chiediamo, se i posti letto basteranno, se i medici sono equipaggiati in modo tale da non trasformare le corsie in focolai, se abbiamo poi effettivamente rafforzato a dovere la rianimazione, ma anche come comportarsi se per altre patologie bisogna far ricorso ai nosocomio locali. Ed ancora: quali garanzie sono state prese per le vaccinazioni dei bambini e neonati? Chiediamo, dunque, alla dirigenza dei nosocomi locali, un bollettino chiaro al giorno sugli infettati, sui luoghi dove l’infezione sarebbe avvenuta e sui trattamenti attuati per arginare il contagio, su quanti posti di terapia intensiva sono occupati e quanti liberi in tutta la nostra provincia, su quanti medici sono in ferie, quanti in malattia, quanti colpiti da Covid 19. Da parte dell’amministrazione comunale, un aggiornamento quotidiano sulla sanificazione dei luoghi pubblici e l’approvvigionamento di materiale sanitario, mascherine, guanti, disinfettanti ecc… . Un numero verde e una pagina social attraverso la quale comunicare ai cittadini per dare loro informazioni chiare e utili che spesso possono essere salvavita: approvvigionamento medicine, consegne a casa di genere di prima necessità, istruzioni sull’utilizzo di materiali di protezione ma anche su come comportarsi in caso di sintomi sospetti. Nessuno deve rimanere solo e nessuno deve sentirsi abbandonato. Tutti  dobbiamo avere la certezza, almeno quella, che in caso di problemi, il sistema sanitario locale sia pronto a fare il possibile per curarci al meglio. Altrimenti lo sconforto sarà totale e letale. Non dobbiamo poi dimenticare che nella nostra comunità non ci sono solo tantissimi anziani; siamo infatti tra le province del sud più anziane, ma anche tanti giovani e adulti, ma anche bambini e adolescenti ammalati. Anche per loro rimanere al riparo dal Covid 19 è fondamentale. Un appello poi a tutti i beneventani: rimanete a casa e dai vostri balconi, giardini e terrazzi chiedete ai vicini se hanno bisogno di qualcosa. Fatelo ogni giorno, più volte al giorno. Il rispetto delle regole e l’amore per il prossimo ci salveranno”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Enable Notifications    OK No thanks